Torte Inglesi/ Travel

Un weekend a Londra tra delizie e tradizioni anglosassoni: consigli di viaggio

Ciao a tutti!
Chi mi conosce può immaginare quanto entusiasmo metto in questo articolo di ritorno da una delle mie città del cuore Londra nella quale ho avuto la possibilità di trascorrere uno degli ultimi weekend in concomitanza del Capodanno cinese. Questo viaggio di piacere, ricevuto in regalo, è stato davvero divertente all’insegna della scoperta di nuovi posti in giro per la città ed ovviamente anche di nuove scoperte da food bloggers e golosi di natura come me a cui è impossibile resistere.
In questo articolo vi racconto brevemente il mio weekend con qualche consiglio di viaggio che spero sia utile per chiunque abbia la possibilità di visitare questa stupenda capitale europea e trascorrere lì almeno qualche giorno!
Erano circa 6 anni che mancavo da Londra, non vedevo l’ora di ritornarci, dopo estati vissute lì durante il dottorato di ricerca, visitando tutto il possibile nei momenti liberi, stavolta ho deciso di visitare qualcosa che non avevo ancora visto, assaggiare le delizie gastronomiche di nuove bakery e soprattutto camminare in modo spensierato per le strade più famose della città in dolce compagnia.
Se siete a Londra anche solo  per 3 giorni, vi consiglio di organizzare bene le vostre tappe, comprare una guida e studiarla bene, io ho la Lonely Planet http://shop.lonelyplanetitalia.it/regno-unito/londra, è fantastica, non ti tradisce mai e ti consente di gustare il meglio della città consultando percorsi divisi per zone, dai ristoranti, allo shopping, ai principali monumenti. Tre giorni non sono abbastanza per vedere tutto, ma potrete concentravi sul meglio e non resterete affatto delusi.
Se decidete di alloggiare al centro vi consiglio vivamente la zona di Paddington dove abbiamo preso un monolocale con piccola cucina, sempre utile se volete risparmiare qualche colazione o semplicemente avere le bibite in frigo.
La zona è alle spalle di Hyde Park, ben servita dalle metro, la rossa Central Line fermata Lancaster Gate e la gialla la Circle Line fermata Paddington.
Potete quindi dedicare mattine soleggiate alla visita di Hyde Park, un parco favoloso dove è situato anche il Kensigton Palace, residenza di Diana. In primavera il parco è davvero bello, se volete fare una sosta rilassante fermatevi all’Orangery per un tea time o una colazione in perfetto stile inglese.
Nella zona di Paddington potrete allungarvi in direzione Little Venice poco più in là della stazione, in una zona molto caratteristica chiamata appunto Piccola Venezia per i canali e le varie imbarcazioni che traghettano da un canale all’altro fino al Reagent’s Canal a  Camden Town. Qui abbiamo avuto modo di fare una bellissima passeggiata e provare un’ottima colazione in un posto molto carino ed esclusivo il Beany Green Coffee https://www.facebook.com/BeanyGreenCoffee dove abbiamo gustato un delizioso cappuccino, il banana bread, muffins e un dolcetto all’arancia, tutto freschissimo e delizioso.

La zona di Notting Hill è dieci minuti a piedi da Lancaster Gate, noi ci andati stati di pomeriggio a fare un giro a piedi ma anche per una pausa dolce… dovevo provare i famosi cupcakes di Hummingbird Bakery https://hummingbirdbakery.com/ una delle Bakery più famose di Londra.
Dopo vari minuti di indecisione, tra uno scatto rubato e l’altro, abbiamo deciso di gustare due cupcakes, al caramello salato e il famoso Carrot Cake.
La bakery è davvero carina tutto in stile rosa, piccola ma accogliente, imperdibile per gli amanti di cupcakes e delle torte inglesi.
Per tutte gli amici food bloggers se siete nei paraggi di Notting Hill non potete perdervi Book for Cook http://www.booksforcooks.com/ il paradiso dei libri di cucina di qualsiasi nazionalità per tutti i gusti, in un piccolo shop che è anche un Caffè ed un posto dove fare corsi di cucina su prenotazione.Per gli amanti dei mercatini d’epoca vi suggerisco di visitare quello di Portobello Market di sabato mattina sempre nella stessa zona.

 

Continuando il nostro tour abbiamo deciso di visitare un Pub molto tipico e storico di Londra per bere una birra, Il Churchill Arms http://churchillarmskensington.co.uk/ merita una visita anche solo per ammirare l’esterno, ricco di dettagli, fiori e simboli, fantastico! Il Pub risale al 1750, all’interno ci sono foto di Churchill ed utensili storici. Inoltre il Churchill ha il primato per aver introdotto il cibo Thai all’interno di un Pub a Londra. Da visitare assolutamente!

Continuando il nostro tour gastronomico, essendo amanti e dipendenti dal sushi, abbiamo deciso di provare un ristorante sushi bar molto noto a Londra, lo Sticks ‘n Sushi http://sticksnsushi.com/restaurants/covent_garden.html a Covent Garden, Consiglio a tutti di prenotare anche il giorno prima poichè il ristorante è sempre pieno, noi abbiamo deciso di prendere un posto al piano inferiore dove si possono osservare i cuochi preparare in diretta tantissimi piatti di sushi. L’ambiente è rilassante ed in perfetto stile giapponese, il sushi buonissimo, consiglio di provare la zuppa Miso e il sashimi di salmone, il più buono che abbia mai mangiato in vita mia. gli chef propongono anche degli ottimi dessert, consiglio di assaggiare il sorbetto Yuzu.

Se vi trovate a Convent Garden di mattina invece c’è il caratteristico mercatino Apple Market dove all’interno della struttura troverete tantissime bancarelle di artigiani e oggetti molto particolari. Tra un giro ed un altro non mancate di fare una piccola pausa da Ben’s Cookies  http://www.benscookies.com/our-cookies, impossibile non provare almeno una volta nella vita questi cookies originali buonissimi e fragranti appena usciti dal forno, unici! Se avete fame all’interno del mercato c’è Le Pain Quotidien dove potrete fermarvi per pranzo e cena e gustare ottimi e semplici piatti accompagnati da una grande varietà di pane fresco appena sfornato.

 

Proseguendo dalla parte opposta a Covent Garden verso la fermata della metro prendete la strada perpendicolare che va verso Neal Street e quindi la traversina Neal’s Yard, un angolo caratteristico forse quello più colorato di Londra, casette e finestre dai toni pastello e colori accesi decorate con tanta fantasia.Questo angolo multicolore e alternativo di Londra è stato creato da Nicholas Saunders, scrittore nonché imprenditore e pioniere del movimento wholefood. Nel cortile di Neal’s Yard si trovano infatti numerosi negozi e edifici che Saunders stesso acquistò nel corso degli anni dando vita a questo piccolo mondo nascosto a Covent Garden. Qui oggi si trovano un paio di locali in cui poter pranzare o bere un caffè in piena tranquillità, tra cui Neal’s Yard Salad Bar che offre anche cucina vegetariana e vegana, e alcuni negozietti tra cui Neal’s Yard Remedies, famoso per i suoi prodotti e cosmetici naturali.
Se passate da Covent Garden una breve giratina a Neal’s Yard, anche solo per scattare un paio di foto, è d’obbligo! 
Sulla strada per Neal Yard troverete anche il famosissimo negozio di tè  The Tea House http://www.theteahouseltd.com/ e uno piccolissimo negozietto di cupcakes che spopola in città Lola’s Cupcakes http://www.lolas-kitchen.co.uk/cupcakes.php, una piccola pausa anche in questi posticini mi sembra d’obbligo 🙂

Proseguendo il nostro tour, ci ritroviamo nella settimana del Capodanno Cinese, occasione unica per partecipare alla loro celebrazione in Chinatown zona Leicester Square. L’anno 2015 è il Capodanno della Capra e come ogni anno il sabato e la domenica successivo al giovedì del capodanno Cinese Lunare, in tutta Chinatown ci sono manifestazioni della tradizione cinese che termina dopo 15 giorni con la festa delle lanterne. In particolare la Danza del Leone è una tradizione tipica di giorni di Capodanno e consiste in una parata per le vie della città o dei villaggi nei quali un manichino che rappresenta un leone coloratissimo marcia a ritmo di tamburi e cimbali e viene omaggiato di un dono dagli abitanti e dai negozianti come segno di prosperità e fortuna per il nuovo anno. La zona di Chinatown è davvero caratteristica, in questo periodo ancora più bella perchè decorata con lanterne colorate. Per il pranzo abbiamo deciso di fermarci in un posticino caratteristico consigliato sulla guida, Il Baozi Inn http://baoziinnlondon.com/, piccolo ed accogliente in perfetto stile cinese che vi riporterà nell’atmosfera della Cina di Mao. Vi consiglio di assaggiare i noodles, i ravioli e i Baozi tipici della casa.

A Chinatown non ho resistito e son entrata nelle pasticcerie più caratteristiche per scoprire dolcetti di ogni tipo, alcuni creati appositamente per il nuovo anno. Tra questi ho provato una brioche con copertura croccante alle mandorle buonissima, devo riprodurla al più presto.

Per un’ottima colazione nel quartiere Soho vi suggerisco The Breakfast Club per ogni tipo di colazione dai pancakes alle uova strapazzate, mentre poco vicino c’è una tea room carinissima Yumchaa dove potrete assaggiare degli ottimi dolci e tè.
In zona Soho è possibile visitare il mega store di M&M’s di ogni colore e forma. bellissimo!

Un altro giro imperdibile è nella City, cuore di Londra, raccoglie storia con Tower Hill e Tower Bridge e innovazione insieme, ha il fascino della città in continuo movimento. Ovviamente dopo un giro alle Torri di Londra rimarrete stupiti dai gioielli della Regina, una passeggiata sul Tamigi in zona Tower Bridge ed infine verso il tramonto si può andare dritti al Duck & Waffle, fermata metro Liverpool Street, al 40° piano del grattacielo Heron Tower, se amate i bar o i ristoranti panoramici, questo posto vi stupirà. Per me è stata la prima volta in questo posto stupendo, in cui abbiamo deciso semplicemente di sederci al bar vista grattacieli e bere un drink fino al tramonto. Lo spettacolo è assicurato, emozionante e secondo il mio parere meglio del London Eye! Tappa obbligatoria anche solo per godervi il panorama, se amate le colazioni o cene britanniche potete prenotare al ristorante e magiare avendo tutta Londra ai vostri piedi.

Dalla City consiglio di allungarsi verso S.Paul Cathedral, attraversare il Millenium Bridge e trascorrere qualche ora alla Tate Modern.
Un’altra zona che adoro, stravagante e alternativa ma anche caratteristica per il suo mercatino e i suoi negozi unici al mondo è Cadmen Town a nord di Londra. Se siete a Londra anche solo per un weekend dovete andarci di mattina per godere a pieno l’atmosfera di questa zona della città, ricca di negozi dove potrete trovare scarpe di ogni tipo, maglie impensabili, artigianato e pezzi d’epoca, libri usati e gioielli alla moda. Per un pausa vi consiglio di gustare qualcosa al mercatino alimentare di Cadmen Lock, un tripudio di colori ed profumo di cibo ovunque. Se vi piace la vita notturna questo posto è perfetto per nottambuli che cercano disco alternative o pub pieni di vita.

Una passeggiata classica in pieno centro a Londra è quella che parte da Piccadilly Circus e arriva fino ad Oxford Street strada dello shopping più esagerato passando per quella più chic ed antica Reagent Street dove potrete trovare costosissimi negozi alla moda, pasticcerie chic ed il famoso negozio di giocattoli Hamley dove tutti i bambini impazziscono, a dire il vero anche i grandi 🙂

Infine imperdibile nel West End è la zona di Buckingam Palace, ogni giorno potete partecipare allo spettacolare cambio della guardia alle 11.00, l’Abbazia di Westmister, luogo in cui si sono celebrate le cerimonie della regina e di Diana, il Big Ben ed il London Eye, la ruota panoramica che vi permette di ammirare Londra ed il Tamigi dall’alto in un giro che dura circa 30 minuti.

Se vi trattenete qualche giorno in più potete passare del tempo a visitare il British Museum, il museo della Storia e quello della Scienza in zona Kensington e fare una pausa shopping da Harrods a Knightbridge. Potete visitare i numerosi parchi della città, come Holland Park, Reagent’ Park, St James Park, uno più bello dell’altro. Se volete spostarvi ancora un pò vi suggerisco di andare a Greenwech per visitare l’Osservatorio Astronomico e il parco.
Ci sarebbero tante cose da scoprire ancora e non mi stanco mai di ritornare in questa città, è davvero un susseguirsi di innovazione, cultura, colori e cibo!
Vi saluto con una foto carinissima scattata con degli artisti di strada a Camden Town che rappresentavano la pausa tè del Cappellaio Matto di Alice nel Paese delle Meraviglie, a volte vorrei  proprio vivere perennemente in questo stato sorseggiando una bella tazza di tè e gustando ottime torte inglesi.

a presto,
Michy

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply
    MLA Londra
    11 Settembre 2015 at 10:51

    Queste foto mi fanno venire l'acquolina in bocca! Anche io sono stata da Hummingbird bakery ma ho provato il cupcake red velvet, una delizia indescrivibile!

  • Reply
    Viaggio in UK London, Leeds, Edimburgo, Auberdeen, Lochness, Skye, York, Cambridge – Tre Muffin e un Architetto
    19 Gennaio 2017 at 20:05

    […] torno sulle pagine di questo blog molto carica di idee e voglia di fare. Ringrazio Michela del blog “Le torte di Micky” per tutti i consigli su dove andare, cosa fare e soprattutto per avermi suggerito dove deliziare il […]

  • Leave a Reply

    Send this to a friend