Food Events/ Travel

Una giornata da EATALY, viaggio attraverso l’Italia dei sapori

salve a tutti!
finalmente sabato ho avuto l’opportunità di visitare Eataly a Roma, una meta che mi ero proposta da tempo… vorrei consigliare a tutti gli amanti della buona cucina e dei prodotti Italiani, quelli nati dalle tradizioni di ogni singola regione, di visitare la sede Eataly più vicina alla vostra città, ne vale la pena e non rimarrete assolutamente delusi.Come riportato dal loro sito http://www.eataly.it/ ,” Eataly nasce con l’intento di smentire l’assunto secondo il
quale i prodotti di qualità possono essere a disposizione solo di una
ristretta cerchia di privilegiati, poiché spesso cari o difficilmente
reperibili.

Il marchio riunisce un gruppo di piccole aziende che operano nei
diversi comparti del settore enogastronomico: dalla celebre pasta di
grano duro di Gragnano alla pasta all’uovo langarola, dall’acqua delle
Alpi Marittime piemontesi al vino piemontese e veneto, dall’olio della
riviera di Ponente ligure alla carne bovina piemontese, e ancora salumi e
formaggi della tradizione piemontese italiana. Eataly propone dunque il
meglio delle produzioni artigianali a prezzi assolutamente
avvicinabili, riducendo all’osso la catena distributiva dei prodotti e
creando un rapporto di contatto diretto tra il produttore e il
distributore finale, saltando i vari anelli intermedi della catena.


L’obiettivo di Eataly è quello di incrementare la percentuale di
coloro i quali si alimentano con consapevolezza, scegliendo prodotti di
prima qualità e dedicando una particolare attenzione alla provenienza e
alla lavorazione delle materie prime; ad oggi infatti la percentuale di
popolazione che assume un atteggiamento di questo tipo nei confronti di
ciò che mangia è ancora molto bassa ed è spartita tra coloro che
detengono un alto potere d’acquisto e tra pochi intenditori,

 che hanno
già ben presente il valore dei prodotti sani e tradizionali.


La filosofia che Eataly adotta in questo senso è duplice: da un lato
si trova l’offerta dei prodotti, sia sotto forma di distribuzione che
sotto forma di opportunità di ristorazione, mentre dall’altro esiste un
discorso impostato sulla didattica e articolato in corsi di cucina,
degustazioni, corsi sulla conservazione corretta dei cibi, didattica per
i bambini. Quest’ultimo aspetto riassume e la vera originalità di
Eataly e costituisce il punto di partenza per instillare nel consumatore
una corretta percezione della qualità, in grado di muovere le sane leve
del gusto e del godimento che rendono l’essere umano più appagato e
felice, nella convinzione che 

“mangiare bene aiuti a vivere meglio”.

Dall’individuazione dei produttori di eccellenza, al reperimento
delle migliori materie prime disponibili sul territorio Eataly segue un
percorso fatto di rispetto della tradizione ed educazione su un modo di
alimentarsi “sano, pulito e giusto”.

 
 
in questo post vi racconto la mia giornata trascorsa in giro tra ristorantini, botteghe, scaffali pieni di prodotti selezionati di Eataly…

vetrata dell’entrata principale



 – come arrivare da Eataly?

indirizzo : Piazzale XII Ottobre 1492
Roma

AUTO: adiacente
a Eataly Roma c’è un parcheggio da 600 posti che consente a tutti i
nostri clienti di avere un’ora di parcheggio gratis.

METRO: uscite a Piramide. Con il sottopassaggio arrivate alla Stazione Ostiense e proseguite verso l’Air Terminal: 5 minuti.

AUTOBUS:
davanti alla Stazione Ostiense arrivano l’80, 83, 280,175, 719, 30
express (che nei giorni festivi diventa 130) e il tram della linea
3. Fermano su via Benzoni il 715, 673 e il 716 e il notturno N9.

TRENO: scendete alla Stazione Ostiense e attraverso il sottopasso venite direttamente all’Air Terminal: 2 minuti

o—o—o

Io ho scelto di arrivare con la metro fino a Piramide, da lì seguite il sottopassaggio per l’AirTerminal e salite dopo i binari della stazione con la scala mobile dove c’è l’entrata laterale come vedete dalla foto seguente 



come è strutturato Eataly?

ci sono 3 piani da visitare:
su ogni piano c’è l’area
 X Comprare, X Mangiare, X ImpararePIANO 0: troverete tra i prodotti da comprare, acqua e bibite di ogni tipo, dolciumi, la drogheria, latte e yogurt, l’ortofrutta, casalinghi e panetteri, oltre alla libreria, un’agenzia viaggi ed un reparto dedicato al benessere

TORTA ALLE NOCCIOLE DI MONTERSINO SENZA FARINA
 
LIBRERIA DI EATALY
 
UN VASTISSIMO ASSORTIMENTO DI CARAMELLE E DI PASTIGLIE DEL LEONE
 
REPARTO LATTE E YOGURTS
 
MARMELLATE DI MILLE GUSTI
 
CREME SPALMABILI NOCCIOLA E GIANDUIA
 
REPARTO CASALINGHI
 
PANETTERIA
 
REPARTO BISCOTTI
 

al piano 0 troverete anche diversi ristorantini dove mangiare 

– il Ristorantino delle verdure

– la Focacceria dove potrete gustare la focaccia genovese originale fatta con lievito madre

 

– la Paninoteca con i famosi panini di 
ALESSANDRO FRASSICA DI “INO IL PANINO” DA FIRENZE

 

il gran caffè Illy da Trieste
ottimo il caffè semplice ma credo anche quelli speciali che proverò in futuro!

 

IL LAMPADARIO CON TAZZINE DELLA CAFFETTERIA ILLY
 

 
la cioccolateria Venchi, con cioccolate e gelati di ogni tipo

 

e la pasticceria di LUCA MONTERSINO
 io ho assaggiato la Delizia al cucchiaio e la panna cotta al caramello e granella di nocciole, la scelta è davvero aurdua considerando che c’è un bancone pieno di dolci monoporzione secchi, al cucchiaio e cremosi…

 

 
 per pranzo invece abbiamo scelto di gustare la piadina romagnola di
LE PIADINE DEI FRATELLI MAIOLI DI CERVIA
ve la preparano al momento ed è fatta a mano con ingredienti freschissimi

 

 

squisitissima…! quella che vedete in foto è con squaquerone, prosciutto crudo di parma e rucola, mentre Raffaele ha preso quella Gricia con pancetta e pecorino romano…

 
al piano 0 troverete anche la famosa gelateria piemontese LAIT E UGO ALCIATI DA “GUIDO POLLENZO”, CUNEO  www.gelatolait.it
Il modo di fare i gelati della Gelateria Alpina Lait nasce da un’idea
originale di Ugo Alciati, chef stellato piemontese. Lait, appunto, vuol
dire latte, in piemontese. Ugo utilizza solo latte di vera razza
piemontese di pascoli di montagna

il cono che ho scelto era fiordilatte di montagna e nocciola, un sapore di latte così buono che dovete provare assolutamente, cremosità e bontà uniche!

 



passiamo al PIANO 1

salendo con la scala mobile troviamo il salumificio, la formaggeria con formaggi e salumi da tutta italia e il caseificio di ROBERTO BATTAGLIA DI CASERTA

 

REPARTO FORMAGGI
 

proseguendo su questo piano troviamo la Birreria e il reparto birre, strepitoso, uan vastissima scelat di birre artigianali e non italiane e dal mondo.

troverete anche l’aula e la produzione artigianale della birra

la friggitoria di
PASQUALE E GAETANO TORRENTE DA CETARA

è un’altra tappa che vi consiglio se volete assaggiare il cuoppo di pesce fresco della costiera amalfitana…

 

proseguendo c’è la Pizzeria Napoletano , pizza lievitata per 24 ore con lievito naturale

 

il Ristorante della Pasta cucinata in diverse ricette particolari con pasta di Gragnano

 

il reparto pasta fresca, Pasta di Gragnano, riso, legumi, farina, grissini ed olio

 

salendo al PIANO 2
invece troviamo 
il Ristorante della carne e del pesce freschissimo…

 

la caffetteria Vergnano

 

l’Enoteca

 

potete acquisatre vini da ogni regione d’Italia ed anche vini sfusi

 

troverete anche l’angolo aperitivo Vino Libero, molto carino per gusatre un calice di vino su comodi divanetti con degli stuzzichini originali

e l‘Osteria di Eataly, ogni mese una diversa, adesso c’è una osteria di Sorrento!

infine all’ultimo PIANO il n.3 ci sono le aule e le sale riunioni oltre al ristorante ITALIA.

vi consiglio di visitare Eataly in 2-3 ore di tranquillità se è la prima volta che andate in modo tale da fare una bella visita completa, se poi volete assaggiare le delizie dei vari ristoranti potete trattenervi secondo i vostri gusti dove preferite…
la visita è stata davvero piacevole e se avessi avuto un trolley e tanti soldini avrei comprato di tutto!


buona visita nell’ Eataly dei sapori made in Italy!

 

 

 
 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Send this to a friend