Sponge cake al tè macha con frosting allo yogurt e fragole

Quando la redazione Vallè mi ha chiesto se volessi partecipare al loro Contest utilizzando un nuovo prodotto con queste caratteristiche, non ci ho pensato due volte e ho subito accettato! La nuova Vallè & Burro senza olio di palma, a base di burro e pregiati oli vegetali, tra questi cocco e karitè, mantiene una consistenza sempre morbida, ideale per essere utilizzata per preparazioni dolci o salate con il 58% di grassi saturi in meno!  Insieme ad altre 47 food blogger da qualche settimana è cominciata la nostra avventura che vedrà ogni settimana sfidarsi 6 blogger con ricette dolci o salate per il Contest Vallè “Sei più Dolce o più Salato”? Ma che domande! Chi mi conosce bene saprà sicuramente che avrei partecipato con una ricetta super dolce!

Per questo ho deciso di sperimentare la nuova Vallè con una Sponge Cake soffice ma dal sapore orientale e deciso, quello del Tè Verde Macha abbinando la freschezza di una crema morbidissima allo yogurt greco con farcitura di fragole. Un dolce estivo, colorato e di effetto! Cosa aspettate a provarlo?

Non dimenticate di votarmi! Da oggi 27 Giugno fino al 3 Luglio sul sito http://www.valledolceosalato.com/  potrete decidere quale ricetta Dolce o Salata vi piace di più, decretando il vincitore, basta cliccare sulla mia ricetta e votare mediante accesso e-mail o facebook, vi aspetto in tanti e vi ringrazio anticipatamente.

DSC03530

Sponge cake al tè macha con frosting allo yogurt e fragole
Serves 10
Una deliziosa sponge cake al tè Macha e fresca crema allo yogurt
Write a review
Print
Prep Time
15 min
Cook Time
45 min
Total Time
1 hr
Prep Time
15 min
Cook Time
45 min
Total Time
1 hr
Per la base sponge
  1. 3 uova intere
  2. 150 g di valle e burro
  3. 150 g di zucchero semolato
  4. 150 g di farina
  5. 1 cucchiaio di tè macha
  6. 1 cucchiaio di lievito per dolci
Per la crema frosting allo yogurt greco
  1. 100 g di formaggio spalmabile fresco
  2. 100 g di yogurt greco denso
  3. 200 ml di panna fresca di latte montata
  4. 100 g di zucchero a velo
  5. 1 cucchiaio di vallè e burro
  6. 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  7. 200 g di fragole per la farcitura e la decorazione
Instructions
  1. lavorare Valle’&Burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso.
  2. aggiungere un uovo alla volta. Aggiungere la farina setacciata con il tè macha ed il lievito mescolare bene l'impasto con una frusta, versare l'impasto in una tortiera di circa 18 cm imburrata ed infarinata
  3. cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 40 minuti
Per la crema
  1. lavorare con la frusta, il formaggio cremoso, lo yogurt, lo zucchero, Valle’&Burro e la vaniglia incorporare con una spatola delicatamente la panna montata.
  2. lavate e tagliate le fragole.
  3. far raffreddare bene la base sponge, tagliarla in 3 parti e farcire con l'aiuto di una sac a poche la torta, aggiungendo e decorando con fragole fresche
  4. Conservare in frigo
Le Torte di Michy http://www.letortedimichy.com/
DSC03520

Torta di more all’acqua

Ciao a tutti!
Il sole ed il caldo di questa estate ci hanno regalato tanta frutta succosa e matura e ad agosto iniziano ad uscire le prime more, che ci terranno compagnia sui rovi fino a fine mese. Le more di rovo sono un frutto dolce e succoso, ricco di antiossidanti e vitamina C. Crescono spontaneamente ai margini dei boschi quindi è facile trovarle anche in campagna nelle città.
Un pomeriggio, tornando a piedi verso casa, guardo in alto e mi accorgo di un rovo pieno di more… belle, mature e succose, ho pensato che entro un paio di giorni non potevo far altro che raccoglierle, tanto nessuno le avrebbe considerate e a giorni quelle mature sarebbero cadute o andate perse….
Detto fatto! Con l’aiuto di mio fratello ho raccolto più di mezzo kg di more, praticamente sotto casa a Km zero, un soddisfazione unica! Considerando il costo di un cestino nei supermercati questo raccolto è stato davvero un regalo della natura!
Subito mi sono messa all’opera, volevo preparare una torta estiva, fresca e leggera, ideale per questo mese, le vacanze, per il Ferragosto, alla portata di tutti! Ed ecco per voi la ricetta di una torta alle more impastata con pochissimi ingredienti, uno principale è l’acqua che rende la torta morbida ed umida, il secondo la farina, il terzo ovviamente le more… non c’è burro, non ci sono uova… e la farcitura? Una soffice crema di panna fresca di latte aromatizzata alla vaniglia di bourbon, un perfetto abbinamento per esaltare il sapore di questi frutti.
Vi auguro di trascorrere delle meravigliose vacanze estive, dopo questa ricetta, arrivano anche le mie… finalmente, sole, mare e relax saranno le parole chiave di questa vacanza!
Buon estate a tutti, ci vediamo al mio ritorno con tante nuove ricette!

 
INGREDIENTI
 
x la base di 20 cm
 
  • 250 g di farina 00
  • 250 ml di acqua
  • 100 g di zucchero semolato
  • 40 g di zucchero di canna
  • 30 ml di olio di semi di mais
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia
  • 1 buccia di limone grattugiata
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 100 g di more a pezzetti macerate in un paio di cucchiai di zucchero semolato

x la farcitura e la decorazione

 
  • 500 ml di panna fresca di latte
  • i semi di mezza bacca di vaniglia
  • 100 g di zucchero a velo
  • 300 g di more intere cosparse di un paio di cucchiai di zucchero



PROCEDIMENTO

 
  • con uno sbattitore o la planetaria mescolate bene l’acqua, la vaniglia e l’olio
  • miscelate la farina con lo zucchero, il lievito, il limone grattugiato
  • aggiungete la miscela solida a quella liquida e continuate a lavorare bene con la frusta fino ad ottenere un composto spumoso
  • aggiungete solo alla fine le more sgocciolate e leggermente schiacciate
  • mescolate velocemente e versate in uno stampo imburrato ed infarinato
  •  cuocete il dolce in forno preriscaldato a 180°C per 30 minuti 
  • sfornate e lasciate raffreddare
  • montate la panna con i semi di vaniglia e aggiungete infine lo zucchero a velo, montate ancora per pochi minuti
  • tagliate la torta in due e farcite con uno strato di crema, aggiungete le more a pezzi come farcitura
  • coprite con il secondo strato e decorate a piacere con la sac a poche con la restante crema, decorate con abbondanti more
  • mettete in frigo almeno per un’ora, prima di servire
  • la torta resterà umida come se fosse bagnata
  • per una versione più golosa potete farcirla con il classico frosting al formaggio

 

 
Enjoy!
 
HAPPY HOLIDAYS!

 

Un weekend a Londra tra delizie e tradizioni anglosassoni: consigli di viaggio

Ciao a tutti!
Chi mi conosce può immaginare quanto entusiasmo metto in questo articolo di ritorno da una delle mie città del cuore Londra nella quale ho avuto la possibilità di trascorrere uno degli ultimi weekend in concomitanza del Capodanno cinese. Questo viaggio di piacere, ricevuto in regalo, è stato davvero divertente all’insegna della scoperta di nuovi posti in giro per la città ed ovviamente anche di nuove scoperte da food bloggers e golosi di natura come me a cui è impossibile resistere.
In questo articolo vi racconto brevemente il mio weekend con qualche consiglio di viaggio che spero sia utile per chiunque abbia la possibilità di visitare questa stupenda capitale europea e trascorrere lì almeno qualche giorno!
Erano circa 6 anni che mancavo da Londra, non vedevo l’ora di ritornarci, dopo estati vissute lì durante il dottorato di ricerca, visitando tutto il possibile nei momenti liberi, stavolta ho deciso di visitare qualcosa che non avevo ancora visto, assaggiare le delizie gastronomiche di nuove bakery e soprattutto camminare in modo spensierato per le strade più famose della città in dolce compagnia.
Se siete a Londra anche solo  per 3 giorni, vi consiglio di organizzare bene le vostre tappe, comprare una guida e studiarla bene, io ho la Lonely Planet http://shop.lonelyplanetitalia.it/regno-unito/londra, è fantastica, non ti tradisce mai e ti consente di gustare il meglio della città consultando percorsi divisi per zone, dai ristoranti, allo shopping, ai principali monumenti. Tre giorni non sono abbastanza per vedere tutto, ma potrete concentravi sul meglio e non resterete affatto delusi.
Se decidete di alloggiare al centro vi consiglio vivamente la zona di Paddington dove abbiamo preso un monolocale con piccola cucina, sempre utile se volete risparmiare qualche colazione o semplicemente avere le bibite in frigo.
La zona è alle spalle di Hyde Park, ben servita dalle metro, la rossa Central Line fermata Lancaster Gate e la gialla la Circle Line fermata Paddington.
Potete quindi dedicare mattine soleggiate alla visita di Hyde Park, un parco favoloso dove è situato anche il Kensigton Palace, residenza di Diana. In primavera il parco è davvero bello, se volete fare una sosta rilassante fermatevi all’Orangery per un tea time o una colazione in perfetto stile inglese.
Nella zona di Paddington potrete allungarvi in direzione Little Venice poco più in là della stazione, in una zona molto caratteristica chiamata appunto Piccola Venezia per i canali e le varie imbarcazioni che traghettano da un canale all’altro fino al Reagent’s Canal a  Camden Town. Qui abbiamo avuto modo di fare una bellissima passeggiata e provare un’ottima colazione in un posto molto carino ed esclusivo il Beany Green Coffee https://www.facebook.com/BeanyGreenCoffee dove abbiamo gustato un delizioso cappuccino, il banana bread, muffins e un dolcetto all’arancia, tutto freschissimo e delizioso.

La zona di Notting Hill è dieci minuti a piedi da Lancaster Gate, noi ci andati stati di pomeriggio a fare un giro a piedi ma anche per una pausa dolce… dovevo provare i famosi cupcakes di Hummingbird Bakery https://hummingbirdbakery.com/ una delle Bakery più famose di Londra.
Dopo vari minuti di indecisione, tra uno scatto rubato e l’altro, abbiamo deciso di gustare due cupcakes, al caramello salato e il famoso Carrot Cake.
La bakery è davvero carina tutto in stile rosa, piccola ma accogliente, imperdibile per gli amanti di cupcakes e delle torte inglesi.
Per tutte gli amici food bloggers se siete nei paraggi di Notting Hill non potete perdervi Book for Cook http://www.booksforcooks.com/ il paradiso dei libri di cucina di qualsiasi nazionalità per tutti i gusti, in un piccolo shop che è anche un Caffè ed un posto dove fare corsi di cucina su prenotazione.Per gli amanti dei mercatini d’epoca vi suggerisco di visitare quello di Portobello Market di sabato mattina sempre nella stessa zona.

 

Continuando il nostro tour abbiamo deciso di visitare un Pub molto tipico e storico di Londra per bere una birra, Il Churchill Arms http://churchillarmskensington.co.uk/ merita una visita anche solo per ammirare l’esterno, ricco di dettagli, fiori e simboli, fantastico! Il Pub risale al 1750, all’interno ci sono foto di Churchill ed utensili storici. Inoltre il Churchill ha il primato per aver introdotto il cibo Thai all’interno di un Pub a Londra. Da visitare assolutamente!

Continuando il nostro tour gastronomico, essendo amanti e dipendenti dal sushi, abbiamo deciso di provare un ristorante sushi bar molto noto a Londra, lo Sticks ‘n Sushi http://sticksnsushi.com/restaurants/covent_garden.html a Covent Garden, Consiglio a tutti di prenotare anche il giorno prima poichè il ristorante è sempre pieno, noi abbiamo deciso di prendere un posto al piano inferiore dove si possono osservare i cuochi preparare in diretta tantissimi piatti di sushi. L’ambiente è rilassante ed in perfetto stile giapponese, il sushi buonissimo, consiglio di provare la zuppa Miso e il sashimi di salmone, il più buono che abbia mai mangiato in vita mia. gli chef propongono anche degli ottimi dessert, consiglio di assaggiare il sorbetto Yuzu.

Se vi trovate a Convent Garden di mattina invece c’è il caratteristico mercatino Apple Market dove all’interno della struttura troverete tantissime bancarelle di artigiani e oggetti molto particolari. Tra un giro ed un altro non mancate di fare una piccola pausa da Ben’s Cookies  http://www.benscookies.com/our-cookies, impossibile non provare almeno una volta nella vita questi cookies originali buonissimi e fragranti appena usciti dal forno, unici! Se avete fame all’interno del mercato c’è Le Pain Quotidien dove potrete fermarvi per pranzo e cena e gustare ottimi e semplici piatti accompagnati da una grande varietà di pane fresco appena sfornato.

 

Proseguendo dalla parte opposta a Covent Garden verso la fermata della metro prendete la strada perpendicolare che va verso Neal Street e quindi la traversina Neal’s Yard, un angolo caratteristico forse quello più colorato di Londra, casette e finestre dai toni pastello e colori accesi decorate con tanta fantasia.Questo angolo multicolore e alternativo di Londra è stato creato da Nicholas Saunders, scrittore nonché imprenditore e pioniere del movimento wholefood. Nel cortile di Neal’s Yard si trovano infatti numerosi negozi e edifici che Saunders stesso acquistò nel corso degli anni dando vita a questo piccolo mondo nascosto a Covent Garden. Qui oggi si trovano un paio di locali in cui poter pranzare o bere un caffè in piena tranquillità, tra cui Neal’s Yard Salad Bar che offre anche cucina vegetariana e vegana, e alcuni negozietti tra cui Neal’s Yard Remedies, famoso per i suoi prodotti e cosmetici naturali.
Se passate da Covent Garden una breve giratina a Neal’s Yard, anche solo per scattare un paio di foto, è d’obbligo! 
Sulla strada per Neal Yard troverete anche il famosissimo negozio di tè  The Tea House http://www.theteahouseltd.com/ e uno piccolissimo negozietto di cupcakes che spopola in città Lola’s Cupcakes http://www.lolas-kitchen.co.uk/cupcakes.php, una piccola pausa anche in questi posticini mi sembra d’obbligo 🙂

Proseguendo il nostro tour, ci ritroviamo nella settimana del Capodanno Cinese, occasione unica per partecipare alla loro celebrazione in Chinatown zona Leicester Square. L’anno 2015 è il Capodanno della Capra e come ogni anno il sabato e la domenica successivo al giovedì del capodanno Cinese Lunare, in tutta Chinatown ci sono manifestazioni della tradizione cinese che termina dopo 15 giorni con la festa delle lanterne. In particolare la Danza del Leone è una tradizione tipica di giorni di Capodanno e consiste in una parata per le vie della città o dei villaggi nei quali un manichino che rappresenta un leone coloratissimo marcia a ritmo di tamburi e cimbali e viene omaggiato di un dono dagli abitanti e dai negozianti come segno di prosperità e fortuna per il nuovo anno. La zona di Chinatown è davvero caratteristica, in questo periodo ancora più bella perchè decorata con lanterne colorate. Per il pranzo abbiamo deciso di fermarci in un posticino caratteristico consigliato sulla guida, Il Baozi Inn http://baoziinnlondon.com/, piccolo ed accogliente in perfetto stile cinese che vi riporterà nell’atmosfera della Cina di Mao. Vi consiglio di assaggiare i noodles, i ravioli e i Baozi tipici della casa.

A Chinatown non ho resistito e son entrata nelle pasticcerie più caratteristiche per scoprire dolcetti di ogni tipo, alcuni creati appositamente per il nuovo anno. Tra questi ho provato una brioche con copertura croccante alle mandorle buonissima, devo riprodurla al più presto.

Per un’ottima colazione nel quartiere Soho vi suggerisco The Breakfast Club per ogni tipo di colazione dai pancakes alle uova strapazzate, mentre poco vicino c’è una tea room carinissima Yumchaa dove potrete assaggiare degli ottimi dolci e tè.
In zona Soho è possibile visitare il mega store di M&M’s di ogni colore e forma. bellissimo!

Un altro giro imperdibile è nella City, cuore di Londra, raccoglie storia con Tower Hill e Tower Bridge e innovazione insieme, ha il fascino della città in continuo movimento. Ovviamente dopo un giro alle Torri di Londra rimarrete stupiti dai gioielli della Regina, una passeggiata sul Tamigi in zona Tower Bridge ed infine verso il tramonto si può andare dritti al Duck & Waffle, fermata metro Liverpool Street, al 40° piano del grattacielo Heron Tower, se amate i bar o i ristoranti panoramici, questo posto vi stupirà. Per me è stata la prima volta in questo posto stupendo, in cui abbiamo deciso semplicemente di sederci al bar vista grattacieli e bere un drink fino al tramonto. Lo spettacolo è assicurato, emozionante e secondo il mio parere meglio del London Eye! Tappa obbligatoria anche solo per godervi il panorama, se amate le colazioni o cene britanniche potete prenotare al ristorante e magiare avendo tutta Londra ai vostri piedi.

Dalla City consiglio di allungarsi verso S.Paul Cathedral, attraversare il Millenium Bridge e trascorrere qualche ora alla Tate Modern.
Un’altra zona che adoro, stravagante e alternativa ma anche caratteristica per il suo mercatino e i suoi negozi unici al mondo è Cadmen Town a nord di Londra. Se siete a Londra anche solo per un weekend dovete andarci di mattina per godere a pieno l’atmosfera di questa zona della città, ricca di negozi dove potrete trovare scarpe di ogni tipo, maglie impensabili, artigianato e pezzi d’epoca, libri usati e gioielli alla moda. Per un pausa vi consiglio di gustare qualcosa al mercatino alimentare di Cadmen Lock, un tripudio di colori ed profumo di cibo ovunque. Se vi piace la vita notturna questo posto è perfetto per nottambuli che cercano disco alternative o pub pieni di vita.

Una passeggiata classica in pieno centro a Londra è quella che parte da Piccadilly Circus e arriva fino ad Oxford Street strada dello shopping più esagerato passando per quella più chic ed antica Reagent Street dove potrete trovare costosissimi negozi alla moda, pasticcerie chic ed il famoso negozio di giocattoli Hamley dove tutti i bambini impazziscono, a dire il vero anche i grandi 🙂

Infine imperdibile nel West End è la zona di Buckingam Palace, ogni giorno potete partecipare allo spettacolare cambio della guardia alle 11.00, l’Abbazia di Westmister, luogo in cui si sono celebrate le cerimonie della regina e di Diana, il Big Ben ed il London Eye, la ruota panoramica che vi permette di ammirare Londra ed il Tamigi dall’alto in un giro che dura circa 30 minuti.

Se vi trattenete qualche giorno in più potete passare del tempo a visitare il British Museum, il museo della Storia e quello della Scienza in zona Kensington e fare una pausa shopping da Harrods a Knightbridge. Potete visitare i numerosi parchi della città, come Holland Park, Reagent’ Park, St James Park, uno più bello dell’altro. Se volete spostarvi ancora un pò vi suggerisco di andare a Greenwech per visitare l’Osservatorio Astronomico e il parco.
Ci sarebbero tante cose da scoprire ancora e non mi stanco mai di ritornare in questa città, è davvero un susseguirsi di innovazione, cultura, colori e cibo!
Vi saluto con una foto carinissima scattata con degli artisti di strada a Camden Town che rappresentavano la pausa tè del Cappellaio Matto di Alice nel Paese delle Meraviglie, a volte vorrei  proprio vivere perennemente in questo stato sorseggiando una bella tazza di tè e gustando ottime torte inglesi.

a presto,
Michy

Banana, date & walnut bread (Torta di banane, datteri e noci)

Buongiorno a tutti!

Eccomi qui non una nuova ricetta ispirata alla tradizione anglosassone.
Appena tornata dal mio viaggio a Londra di cui a breve vi racconterò con un articolo, sono rimasta colpita da questa torta eccezionale a base di banane, noci e datteri. La troverete in tutte le bakery, i caffè e le tea room inglesi. La ricetta è stata presa da un libro inglese regalatomi qualche Natale fa dalla mia amica londinese. Ho apportato solo qualche modifica, il risultato è davvero ottimo!
Enjoy!
 

 
 

INGREDIENTI

  • 400 gr di banane ridotte in pure con il succo di mezzo limone
  • 300 gr di farina 00
  • 1 cucchiaio di lievito per dolci
  • 1 pizzico di bicarbonato
  • 140 gr di zucchero fine 
  • 120 gr di burro fuso
  • 2 uova battute
  • 100 gr di datteri denocciolati e tagliati a pezzetti piccoli
  • 50 gr di noci a pezzetti più qualcuna per la decorazione

PROCEDIMENTO

  • riducete le banane mature in crema aiutandovi con una forchetta
  • aggiungete le due uova battute 
  • setacciate la farina con il lievito, il bicarbonato e lo zucchero
  • aggiungete la farina al composto di banane ed uova
  • aggiungete quindi il burro fuso, mescolate bene con una frusta
  • aggiungete la frutta secca e mescolate bene
  • versare il composto in uno stampo da plumcake e decorate la superficie con noci e datteri a piacere
  • infornate a 160°C per circa 1 ora

 

  • la torta può essere conservata per 3-4 giorni avvolta da pellicola trasparente

 

                                     

 

Con questo post partecipo al Giveaway di Dolcizie http://www.dolcizie.com
 
 

 

Mud Cake al cioccolato ed auguri!

Carissimi lettori,
eccoci giunti alla fine di un altro anno in cui abbiamo condiviso tantissime ricette, il mio blog è cresciuto tantissimo anche grazie a voi che mi seguite con affetto, mi supportate con i vostri commenti, mi inviate foto delle ricette riprodotte, anche grazie alle persone che sono solo di passaggio per qualche ricetta al volo, a tutti gli iscritti alle mia pagina facebook, al mio account Pinterest ed Instagram.
A fine anno viene spontaneo fare un bilancio e per quel che mi riguarda sono contenta dell’anno appena trascorso: grazie alla mia passione per la cucina il mio blog è migliorato tantissimo, le soddisfazioni sono arrivate anche da aziende di un certo spessore come la Schoenhuber che grazie al concorso Fissler Master Blogger mi ha regalato la gioia di vincere la finale al Macef di Milano e l’opportunità di conoscere dei bravissimi bloggers, la partecipazione ad aventi di Cake Designer Nazionali come reporter e nell’area press, la mia prima esperienza in TV con Simone Rugiati al Gambero Rosso Channel con “Io, simone e gli altri”, le mie ricette pubblicate sulla rivista TORTE, la partecipazione con altri 72 foodblogger per l’e-book “Diamo del Tu ai Fornelli”, e le mie torte in pasta di zucchero la mia più grande soddisfazione!
UN GRANDISSIMO GRAZIE DI CUORE A TUTTI!
Vi auguro di trascorrere delle splendide feste in compagnia di chi amate di più e di passare al nuovo anno con i migliori propositi per giorni sempre migliori!
Happy New Year!
 
Per concludere vi lascio una ricetta gettonatissima, la torta Mud Cake, forse la torta più nominata ed amata dell’anno, ottima tra i tanti dolci al cioccolato e come base per torte decorate in pasta di zucchero.
 
 
INGREDIENTI
 
(x uno stampo da 18-20 cm)
  • 270 gr di farina
  • 220 di zucchero
  • 120 gr di burro
  • 100 ml di latte
  • 75 gr di cioccolato fondente
  • 1 uovo intero 
  • un cucchiaino di lievito per dolci
 
PROCEDIMENTO
 
  • Far riscaldare e far sciogliere il cioccolato in una casseruola con il burro a pezzetti, lo zucchero ed il latte. 
  • Far raffreddare il composto almeno 10 minuti.
  • Aggiungere la farina setacciata con il lievito ed infine le uova.
  • Versare l’impasto in una tortiera imburrata ed infarinata e cuocete a 170°C per 30-40 minuti
  • La torta può essere gustata semplice o farcita e ricoperta di ganache a vostro piacere.
 
Un abbraccio a tutti!  
Spero di stupirvi ogni giorno di più e spero che in tanti mi seguirete come sempre…
ci vediamo con nuove entusiasmanti e dolci ricette il 2014 🙂
 
 
with love
Michy
 

Tortine morbide Pan di Zenzero Natalizie

Natale sta arrivando…manca poco!
Nella mia cucina è impossibile star fermi… ogni giorno si crea qualcosa di diverso per le festività natalizie e per i vari pensierini per i più golosi.
Amo i biscotti pan di zenzero che sono secondo me la massima espressione del dolce natalizio da condividere, da appendere all’albero o da regalare…
Questa anno però ho deciso di realizzare anche delle tortine pan di zenzero in stampini di silicone a forma di alberello e di omino pan di zenzero, deliziose…
Vi lascio alla ricetta e vi auguro buoni pasticciamenti a tutti!

 

 

 
INGREDIENTI
(x 6 tortine grandi)
  •  300 gr di farina 00
  • 120 gr di burro
  • 100 gr di zucchero di canna
  • 2 uova intere
  • 2 cucchiai di miele
  • 1 cucchiaio di cannella
  • 1 cucchaio di zenzero
  • 1/2 cucchiaino di chiodi di garofano
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiai di cacao amaro
  • 100 ml di latte tiepido
  • 1 pizzico di bicarbonato 
  • 1 cucchiaio di lievito per dolci

 

 
PROCEDIMENTO

 

  • lavorare il burro ammorbidito con lo zucchero, aggiungere le uova, il miele
  • mescolare la farina con le spezie, il bicarbonato, il lievito ed il sale
  • aggiungere la farina ed il latte alternando
  • lavorare bene ma velocemente
  • infornare a 180°C per 30 minuti in forno preriscaldato

 
enjoy!

Strawberry Pie (Torta di fragole inglese)

Buongiorno a tutte le mamme del mondo…
maggio è il mese del risveglio, della festa della mamma, della primavera e delle fragole…
oggi per augurare tutte le nostre mamma prepariamo una bella torta semplice e gustosa…
la torta di fragole stile inglese… simile alla torta di mele Apple Pie ma stavolta in versione fragolosa…
 “a maggio la fragola è la regina della cucina…” 😉
 
 
INGREDIENTI
per la pasta
  • 1 tazza (da latte) di farina
  • 1/3 di tazza di burro vegetale (Crisco) o margarina tipo Vallè
  •  1 cucchiaio di zucchero
  •  4 cucchiai di acqua ghiacciata
  • 1 pizzico di sale
per il ripieno
  •  1 tazza e mezzo di fragole (circa 400 gr)
  • 1 tazza di zucchero
  • il succo di mezzo limone
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 2 cucchiai di amido di mais 
  • 1 uovo sbattuto per lucidare la superficie
 
PROCEDIMENTO
 
  • lavorate bene la farina con il burro vegetale, zucchero e sale ed aggiungete l’acqua fredda, lavorate fino fino a quando diventerà elastica
  • lasciate riposare in frigo per 30 minuti 
  • preparate il ripieno mescolando amido e limone, aggiungere lo zucchero, la cannella e le fragole 
 
  • stendere la pasta in uno stampo da 20 cm foderata di carta da forno
  • riempite con le fragole e chiudete bene i bordi, aiutatevi con un pò di albume altrimenti uscirà il succo come nella foto 😉 
  • incidete la superficie con dei tagli che serviranno per far evaporare il liquido delle fragole
 
 
 
  • spennellate con l’uovo sbattuto evitando le zone del taglio
  • cuocere per 50 minuti a 170°C
 
lasciar intiepidire e sfornare
si può servire calda o con aggiunta di panna montata…
 
buon appetito ed auguri a tutte le mamme del mondo!
 
 
P.S. Consiglio di far raffreddare bene la torta prima di toglierla dallo stampo, io avevo un pò fretta e quando l’ho fotografata era ancora calda 🙂
 

 

English Apple Pie (Torta di mele inglese)

Dicembre è il periodo ideale per dare spazio alla cucina, accedere il forno, impastare e creare dolci profumati per addolcire le nostre serate in casa…
Oggi vi propongo una torta inglese deliziosa, sapete che amo le torte stile inglese, avendo vissuto in Gran Bretagna per diversi anni mi piace molto preparare queste torte anche in Italia dove è difficile trovarle…
La Apple Pie o Torta di Mele Inglese è un’istituzione nazionale… ogni bakery che si rispetti propone questo delizioso dolce servito con panna semimontata, crema inglese o semplice accompagnata da una deliziosa tazza di tè ed ecco che il vostro TEA TIME delle 17 sarà perfetto!
 
 
INGREDIENTI
  • 300 gr di farina
  • 1 pizzico di sale
  • acqua freddissima q.b.
  • 120 gr di burro 
per il ripieno
 
  • 5 mele medie a fettine
  • 100 gr di zucchero
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 pizzico di noce moscata
  • la scorza ed il succo di un limone grattuggiati
  • 40 gr di burro
  • zucchero e latte per spennellare la superficie
 
PROCEDIMENTO ILLUSTRATO
 
  • lavorate burro a pezzetti e farina con il sale
  • aggiungete acqua fredda fino ad unire bene il tutto e lavorate velocemente fino ad ottenere una palla di pasta elastica
  • fate riposare la pasta per 30 minuti in frigo avvolta da un canovaccio
 
 
 
 
  • tagliate le mele a fettine, aggiungete il resto degli ingredienti tranne il burro

 

 
 
 
  • stendete una sfoglia sottile di pasta, riempite con le mele
 
  • aggiungente il burro a pezzetti sulle mele
  • ricoprite con la testante sfoglia
  • forate la torta con uno stuzzicadenti e tagliate al centro facendo una croce non unita
  • questo servirà per far uscire l’umidità delle mele
 
 
 
  • INFORNATE A 200°C  per 20 minuti a 180°C per altri 20 minuti
  • spennellate la superficie con latte e zucchero semolato ed infornate a 170°C per i restanti 30 minuti
  • servite tiepida
 
 
  • accompagnate la torta con panna semi-montata alla cannella, una delizia 🙂
 
 
 

 

 
 

English Carrot Cake

La CARROT CAKE è una delle torte inglesi più famose ed una delle mie preferite, ideale con un bel tè o a colazione.
Per questa occasione ho creato delle simpatiche decorazioni di auguri a tema, un coniglietto goloso di carote e tanti fiorellini di pasta di zucchero
 
 
 
INGREDIENTI
 
  • 6 UOVA INTERE
  • 300 g DI FARINA
  • 300 g DI CAROTE TRITATE FINEMENTE
  • 250 g DI ZUCCHERO DI CANNA
  • 250 g DI OLIO DI SEMI
  • 2 CUCCHIAINI DI CANNELLA IN POLVERE
  • 1/2 CUCCHIAINO DI NOCE MOSCATA
  • 1 PIZZICO DI SALE
    1 CUCCHIAINO DI BICARBONATO
  • 1 BUSTINA DI LIEVITO PER DOLCI 
 
PROCEDIMENTO
 
– lavorare zucchero, uova ed olio con lo sbattitore
 
 
– aggiungere la farina mescolata con il bicarbonato, il lievito e le spezie
 
 
infine aggiungere le carote tritate e mescolare bene
 
 
infornare a 180 gradi in forno preriscaldato per 1 ora circa
 
 
 
fate raffreddare bene la torta e nel frattempo preparate
la crema di formaggio:
– 300 gr di philadelphia
-200 gr di zucchero
-vaniglia
 
mescolate bene gli ingredienti con lo sbattitore a bassa velocità
 
decorare la superficie della torta con delle spatolate di crema
 
 
decorate a piacere con qualche gheriglio di noce, scorza di arancia grattuggiata 
o decorazioni di pasta di zucchero
 
 

 

 

     

 

 
 
 
 
CONSIGLIA Torta di mais

Send this to a friend