Muffins salmone, arancia e senape all’antica

I muffins salati sono una delle mie passioni in cucina, mi piace sperimentare sempre nuove ricette. Appena ho ricevuto la senape Maille per partecipare  al concorso Maille lovers in collaborazione con iFood ho pensato subito a cosa dovessi preparare e soprattutto a quale senape utilizzare, c’è davvero l’imbarazzo della scelta. La senape in grani all’Antica è la protagonista della mia ricetta, insieme al salmone affumicato norvegese e all’arancia, che rende il sapore dei muffins davvero particolare abbinandosi benissimo agli ingredienti utilizzati.

INGREDIENTI

per 6 muffins

  • 1 uovo 
  • 60 ml di olio di semi si arachide
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 50 g di salmone affumicato norvegese
  • 1 cucchiaino abbondante di senape in grani
  • 200 g di farina 00
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere
  • 100 ml di acqua
  • la scorza grattugiata di mezza arancia

PROCEDIMENTO

  • lavorare uova, sale, olio ed acqua
  • miscelare la farina con il lievito e con una frusta mescolare aggiungendo la farina agli ingredienti liquidi
  • aggiungere il salmone a listarelle e la senape, infine la scorza di arancia e mescolare velocemente
  • riempire i pirottini da muffins per 3/4 ed infornare a 170°C per 25 minuti
  • servire tiepidi o freddi

Con questa ricetta partecipo al Contest

Polpette di ricotta con salsa ketchup homemade

Ricette salate | 29 aprile 2017 | By

Avete mai provato le polpette di ricotta, sono un ottimo aperitivo, buone sia calde che fredde. Potete prepararle in anticipo e portarle dietro per le vostre gite fuori porta. Ma se siete golosi potete preparare anche una salsa di accompagnamento come il ketchup home made che ho preparata con la buonissima passata di pomodoro Rusticoro Le Conserve della nonna, dal sapore autentico delle conserve preparate in casa.

Avrete così la possibilità di mettere in vasetto sia le polpette che la salsa, preparando delle monoporzioni per il vostro picnic o aperitivo chic e pratico all’aria aperta.

Spero che la mia terza proposta per il Contest Ricette in vasetto #ilmiopicnic Le Conserve della nonna  vi piaccia e che con la bella stagione possiate fare tante gite fuori porta, ovviamente sempre con la vostra merenda dietro bella e pronta in vasetto!

INGREDIENTI

per le polpette

  • 400 g di ricotta
  • 100 g di parmigiano
  • 1 uovo intero
  • pepe q.b.
  • pangrattato q.b.
  • olio di semi di arachide q.b.

per la salsa ketchup

  • 1 vasetto di passata di pomodoro da 350 ml Conserve della Nonna
  • olio q.b.
  •  50 gr di zucchero
  • 1 cipolla grande
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cucchiaio di miele
  • 1 foglia di alloro
  • 1 punta di cucchiaino di cannella
  • mezzo cucchiaino di paprika dolce
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di senape
  • 1/2 cucchiaino di zenzero in polevere
  • pepe q.b.
  • 50 ml di aceto di vino rosso o bianco

PROCEDIMENTO

  • per preparare la salsa ketchup far soffriggere aglio e cipolla aggiungere la passata di pomodoro e far andare sul fuoco per 10 minuti
  • aggiungere le spezi, lo zucchero e l’aceto, il sale ed il pepe e lasciar cuocere per circa 30-40 minuti a fuoco basso
  • frullare tutto e conservare il ketchup in vasetto 4-5 giorni in frigo
  • preparare le polpette impastando tutto e friggette in abbondante olio caldo
  • servite le polpette calde o fredde con la salsa ketchup
  • per il vostro picnic potete utilizzare il suggerimento in foto

Con questa ricetta partecipo al contest
Ricette in vasetto Le Conserve della Nonna #ilmiopicnic in collaborazione con iFood

 

Pizzette fritte di Parmigiano Reggiano con salsa al pomodoro fresco e basilico

Eccomi con una nuova ricetta per il Contest di Parmigiano Reggiano 4Cooking #PRchef2015.
Questa volta è semplicissima e veloce, ideale per un aperitivo sfizioso ed per un’ottima alternativa alle pizzette fritte lievitate,
Le pizzette fritte di Parmigiano sono velocissime, bastano davvero pochi ingredienti, si preparano senza farina e non bisogna attendere il tempo di lievitazione.

Per questa ricetta ho utilizzato il Parmigiano stagionato per 24 mesi e meno di 4 ingredienti.
 
 
INGREDIENTI
( per 12 pizzette)
  • 200 g di Parmigiano reggiano stagionato 24 mesi grattugiato
  • 4 albumi di uova medie
  • 400 g polpa di pomodoro fresco
  • basilico q.b.
  • aglio e olio evo q.b.
  • sale e pepe q.b
  • olio di semi di arachide q.b.
  • Parmigiano grattugiato q.b.

PROCEDIMENTO

  • in una pentola preparate il sugo facendo soffriggere l’aglio con l’olio evo, aggiungete la polpa di pomodoro fresco, fate cuocere per una decina di minuti, salate, pepate e aggiungete basilico a piacere
  • lavorate velocemente il parmigiano grattugiato con una forchetta insieme agli albumi fino ad ottenere un composto morbido ma non troppo appiccicoso
  • con l’aiuto di un cucchiaio formate delle pizzette tonde di circa 5-6 cm e versate nell’olio bollente, friggetele da entrambi i lati fino a doratura (noterete che le pizzette si rigonfiano come se avessero del lievito)
  • disponete le pizzette su carta assorbente
  • mettete un cucchiaio di salsa di pomodoro su ogni pizzetta e cospargete di parmigiano grattugiato e una fogliolina di basilico fresco
  • servite calde

 

 

 
con questa ricetta partecipo al Contest di Parmigiano Reggiano
 
 
 

Panini di pasta choux al carbone vegetale con ripieno di crema di ricotta al parmigiano reggiano e basilico

Oggi voglio proporvi la prima ricetta per il contest dedicato al Parmigiano Reggiano per il concorso  #PRChef2015 .
Parmigiano Reggiano ha invitato tantissimi foodbloggers italiani a creare piatti originali utilizzando solo 4 ingredienti principali, tra cui il Parmigiano Reggiano, il formaggio DOP naturale e senza additivi più consumato al mondo.
Appena arrivato il Kit, che contiene tre tipi di parmigiano 12,24 e 36 mesi di stagionatura, mi sono messa subito all’opera creando questa prima ricetta con ingredienti semplici ed un tocco alternativo dark. Soffici panini al carbone vegetale, creati con un impasto simile a quello dei bignè ma leggermente più morbido, il ripieno è a base di ricotta Irpina di Nusco,  parmigiano e pesto di basilico veloce. Questi deliziosi panini sono ideali per il vostro aperitivo o come idea per le feste ed i vostri buffet.
Spero vi piacciano!

INGREDIENTI
per circa 10-12 panini di pasta choux

  • 2 uova intere
  • 100  ml di acqua
  • 50 gr di burro
  • 70 gr di farina 
  • 1 cucchiaino di carbone vegetale in polvere
  • 1 pizzico di sale

per il pesto veloce al basilico 

  • 50 gr di basilico fresco
  • 80 gr di parmigiano 
  • olio q.b (circa 100 ml)
  • 1/2 spicchio di aglio

per la crema di ricotta

  • 150 gr di ricotta
  • 100 gr di parmigiano grattugiato stagionato 36 mesi
  • 1 cucchiaio abbondante di yogurt greco (facoltativo)
  • 2 cucchiai di pesto al basilico
  • pomodorini ciliegia q.b.

PROCEDIMENTO 

  • Per i panini bignè, mettete sul fuoco acqua, burro un pizzico di sale, fate sciogliere e portare quasi la bollore.
  • aggiungere tutto di un colpo la farina in cui avrete setacciato il carbone vegetale in polvere
  • mescolate bene, fate raffreddare per almeno 5 minuti mescolando di tanto in tanto
  • aggiungete un uovo alla volta e fate assorbire bene
  • ora l’impasto deve risultare più liquido di quello dei bignè
  • se è troppo liquido aggiungete un pò di farina, se è troppo duro, anche un tuorlo 
  • mettete il composto in una sac a poche e create dei mucchietti di circa 4-5 cm che disporrete su carta da forno o tappetino silicone in una teglia
  • cuocete per 15 a 200°C, poi per altri 15 a 180°C
  • lasciate ancora in forno spento per almeno 10 minuti
  • preparate il pesto aiutandovi con un frullatore ad immersione o con il pestello ed il  mortaio
  • preparate la crema d ricotta lavorando la ricotta con il parmigiano lo yogurt ed il pesto 
  • una volta raffreddati farcite i panini con la sac a poche e al centro mettete un pomodorino tagliato a metà
  • gustateli freschi!
 
 
Enjoy!
Il piatto da portata è della splendida collezione di ceramica di La Gabbianella
 
Con questa ricetta partecipo al contest di Parmigiano Reggiano
 
 

Torta rustica agli asparagi e ricotta

Ciao a tutti!
Oggi sul blog una ricetta salata! Per accontentare tutti i gusti, ogni tanto, bisogna dedicarsi anche alle torte salate, e quale periodo migliore della primavera con i suoi ortaggi, verdi e freschissimi.
Vi propongo una ricetta molto semplice che potrete utilizzare anche quando avete invitati a cena ed avete poco tempo. Bastano pochi ingredienti, tra cui una base di pasta sfoglia ed il gioco è fatto!
In questa ricetta, però, i protagonisti sono gli asparagi di campo e la ricotta di Bagnoli, entrambi della mia terra l’Irpinia.

INGREDIENTI

  • 1 rotolo di pasta sfoglia tondo fresco (io in genere uso quella Buitoni)
  • 500 gr di ricotta di pecora o in alternativa di mucca
  • 2 mazzetti di asparagi di campo
  • 100 gr di parmigiano grattugiato
  • 2 uova intere
  • 50 gr di prosciutto cotto a listarelle
  • una decina di pomodorini ciliegia
  • sale,olio e pepe q.b.

PROCEDIMENTO

  • lavare gli asparagi e togliere la parte del gambo legnosa
  • far bollire in acqua per 8-10 minuti
  • passare gli asparagi in padella (tenete qualche gambo da parte per la decorazione) con olio e aglio, salare e pepare, lasciar raffreddare
  • in una pirofila adagiate la pasta sfoglia utilizzando la stessa carta da forno della confezione 
  • lavorare la ricotta con la forchetta, aggiungere il prosciutto
  • battere le uova con un pizzico di sale e pepe, aggiungere il parmigiano
  • versare nella ricotta ed amalgamare bene
  • aggiungere gli asparagi
  • versare la crema di ricotta ottenuta sulla pasta sfoglia, ripiegate il bordo della sfoglia verso l’interno per creare un piccolo cornicione
  • decorare con gli asparagi e i pomodorini tagliati a metà
  • cuocere per 35 minuti circa a 180°C in forno preriscaldato
  • servire tiepida
 
Enjoy!

Lasagne di crepes con zucca ed emmentaler

La domenica è la giornata in cui riesco più a dedicami alla cucina, accendere il forno crea l’atmosfera giusta per passare una giornata in famiglia all’insegna della buona tavola.

Dovevo creare qualcosa per la seconda ricetta del contest contest dei Formaggi Svizzeri organizzato dal blog  Peperoni e Patate in collaborazione con Formaggi della Svizzera . Questa volta il protagonista della ricetta è lui, il mitico formaggio svizzero con i buchi, L’emmentaler o emmental.
L’Emmentaler è un formaggio a pasta dura con grandi occhiature che si formano grazie all’anidride carbonica durante il processo di fermentazione. Il sapore è leggermente piccante e si adatta alla preparazioni di molti piatti in accoppiata a pane e verdure.
Il gruyère altro protagonista della ricetta precedente è interamente prodotto con latte di vaccino intero, la pasta è morbida, di color avorio o giallo, il gusto va dal dolce al piccante.
La ricetta che ho deciso di preparare oggi è una Lasagna con Crepes alla zucca ed emmentaler, molto gustosa e delicata. La zucca è perfetta in accoppiata al formaggio… ed è il mio frutto preferito di stagione, la utilizzo per diverse preparazioni sia dolci che salate.
Spero che la ricetta vi piaccia, io e la mia famiglia l’abbiamo trovata davvero gustosa 🙂
enjoy!

 
INGREDIENTI e PROCEDIMENTO
per le crepes
 
  • 450 ml di latte
  • 3 uova
  • 225 gr di farina 00
  • 1 pizzico di sale
  • lavorare farina e latte, aggiungere sale e uova, far riposare in frigo 20 minuti e cuocere le crepes da entrambi i lati in una padella antiaderente spennellando il fondo con del burro

per la zucca (500 gr)

lavare ed tagliare la zucca ottenendo delle fettine sottili, far cuocere per una decina di minuti in padella con olio, mezza cipolla tritata sottilissima, sale e pepe
 
per il formaggio 
tagliare a fettine sottili circa 250 gr di emmentaler
 
per assemblare la lasagna
 
  • imburrare una pirofila in pirex o ceramica,cominicare con uno strato di crepes ed alternare la zucca ed il formaggio
  • decorare la lasagna con delle fettine di zucca alternate a quelle di emmentaler creando un fiore
  • far cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 20 minuti circa
  • servire calda 

 

 

 

Con questa ricetta partecipo al contest noiCHEESEamo del  blog  Peperoni e Patate in collaborazione con Formaggi della Svizzera

 
 
 

 

 

Cestini di patate con fonduta di Gruyère al tartufo nero

Ricette salate | 15 novembre 2014 | By

Salve a tutti!
Anche quest’anno partecipo con vero piacere al contest dei Formaggi Svizzeri organizzato dal blog  Peperoni e Patate in collaborazione con Formaggi della Svizzera .
Da diverse di settimane non facevo altro che pensare al tipo di ricette da realizzare sia con il formaggio Emmentaler che con il Gruyère, entrambi DOP realizzati con 100% di latte svizzero.
La differenza che caratterizza i due formaggi è prima di tutto visiva, l’Emmentaler ha i buchi, il Gruyère no :).
L’Emmentaler o Emmental è un formaggio a pasta dura con grandi occhiature che si formano grazie all’anidride carbonica durante il processo di fermentazione. Il sapore è leggermente piccante e si adatta alla preparazioni di molti piatti in accoppiata a pane e verdure.
Il gruyère o groviera è un formaggio prodotto con latte di vaccino intero, la stagionatura è di circa 6-12 mesi, La pasta è morbida, di color avorio o giallo, in genere senza occhiature. Il gusto va dal dolce al piccante ed è perfetto per realizzare la famosa fonduta.

Oggi vi propongo la mia prima ricetta che ho deciso di realizzare con il formaggio Gruyère, semplice e gustosa perfetta per i vostri antipasti o per stupire gli amici a cena.
I cestini di patate con fonduta sono realizzati con prodotti esclusivamente della mia terra, l’Irpinia, prodotti del cuore e ricchi di amore genuino. Le patate sono di un contadino di Montemiletto ed il tartufo nero è di Bagnoli Irpino. Svizzera ed Irpinia in un unico piatto 🙂
Vi lascio alla ricetta, siete già pronti alla prossima? 

 



INGREDIENTI e PROCEDIMENTO


per i cestini di patate

  • 3 patate medie 
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 1 cucchiaio di farina
  • 40 gr di burro fuso
  • rosmarino q.b.
  • sale q.b.
  • grattugiare le patate a scaglie, asciugarle bene dall’acqua
  • aggiungere la farina, il tuorlo, il burro fuso, il sale ed il rosmarino tritato finemente
  • in uno stampo da muffin imburrato creare con questo composto dei cestini facendo aderire le patate perfettamente ai bordi
  • cuocere in forno preriscaldato per 30 minuti a 180°C fin quando non diventeranno dorati

per la fonduta di Gruyère

  • 120 gr di gruyère a pezzetti
  • 1 tuorlo
  • mezzo bicchiere di latte intero
  • 20 gr di burro
  • far fondere gli ingredienti a fuoco lento, incorporare il tuorlo solo alla fine mescolando con una frusta
  • riempire i cestini sfornati con la fonduta e spolverizzare con il tartufo nero grattugiato
  • servire caldi

 

 

Con questa ricetta partecipo al contest noiCHEESEamo del Blog Peperoni e Patate in collaborazione con Formaggi Svizzeri.

 
 

Crocchette di quinoa con cuore di gruyère

Swiss Parade, episodio 3, siamo arrivati all’ultima ricetta del Contest,
in versione street food per eccellenza il Cuoppo di crocchette di quinoa con cuore di gruyere, ottime, gustose e particolari… non è la solita banale crocchetta, provare per credere…
enjoy!
 
INGREDIENTI
(x 12 crocchette circa)
  • 200 gr di quinoa (bio se è possibile)
  • 1 uovo intero
  • 30 gr di parmigiano grattuggiato
  • 12 cubetti di formaggio svizzero Gruyère
  • pan grattato q.b.
  • pepe q.b.
  • sale q.b.
  • olio di semi di arachide per friggere q.b.
 
PROCEDIMENTO ILLUSTRATOcuocere la quinoa per 12 minuti in acqua bollente e salata
lasciare raffreddare
impastare la quinoa con l’uovo intero, un pizzico di sale, pepe q.b, parmigiano ed aggiungere il pan grattato in modo tale da rendere l’impasto più denso come nella foto

dopo aver formato delle palline di 4 cm circa con le mani bagnate inserite un cubetto di gruyere 
continuate ad arrotondare con le mani e passate le palline nel pan grattato

friggete in abbondate olio di semi di arachidi

mettere le crocchette su carta assorbente e per gustarle in versione street food componete il famoso “cuoppo” con un foglio di carta paglia arrotolando la carta su sè stessa a formare un triangologustatele calde, il cuore filante di gruyère vi conquisterà!

 

 

Con questa ricetta partecipo al contest Swiss Cheese Parade del blog “Peperoni e patate” in collaborazione con www.formaggisvizzeri.it

 

 
 
 
 

Swiss Jacket Potato: Patata in giacca con Gruyère e funghi porcini

Per la serie Swiss Cheese Parade
vi propongo una ricetta facile e veloce che adoro, 
uno degli street food più amato nel centro e nord europa,
la Jacket Potato
Patata in giacca che ho preparato utilizzando i funghi porcini irpini della mia terra e
 naturalmente il formaggio svizzero Gruyère…
è gustossissima!
enjoy!
 
 
INGREDIENTI
(x 5 patate in giacca)
  • 5 patate medio grandi a pasta bianca
  • 100 gr di formaggio Le Gruyère
  • 2 funghi porcini
  • 1 spicchio di aglio
  • olio evo, sale, burro q.b.
 
PROCEDIMENTO ILLUSTRATO
 
lavare accuratamente le patate ed asciugarle con carta assorbente
 
  • avvolgere le patate con uno strato di carta alluminio in modo da far aderire bene la carta alla patata senza creare doppi strati 
  •  infornare a 200 gradi per 1 ora e mezza in forno preriscaldato
  • girare le patate in un verso e nell’altro ogni 20 minuti circa
 
  • cuocere i porcini ben puliti e tagliati a pezzetti in olio evo con uno spicchio di aglio per qualche minuto
  •  con un coltello tagliare le patate cotte e scartocciate parzialmente e spalmare con qualche fiocchetto di burro, aggiungere un pizzico di sale, il formaggio a fettine sottili e condire con i porcini, passare in forno caldo 2-3 minuti
 
servire calda!
 
 
Vi mostro
un simpatica foto rispolverata nei miei album di ricordi e viaggi, guardate cosa sto mangiando?
 
Covent Garden, Londra 2002, Jacket Potato with Cheddar cheese,
perfetto street food!
 
 
Con questa ricetta partecipo al contest Swiss Cheese Parade del blog “Peperoni e patate” in collaborazione con www.formaggisvizzeri.it

 

 
 
 
 

Swiss Cheese Parade: Muffins alle Noci e cuore filante di Gruyère (Walnut and Gruyère Muffins)

 
 
 
 
Voglia di uno spuntino veloce e gustoso…
pausa pranzo di pochi minuti o passeggiata al parco…
i muffins salati sono un’ottima alternativa ai soliti sandwich o panini…
un perfetto ma elegante cibo da strada…
tutti vi invidieranno.
Ingredienti principali di questa ricetta sono il formaggio svizzero Gruyère e le noci, che combinati creano una gustosa armonia di sapori che si esaltano a vicenda.
vi presento la mia ricetta dei Muffins alle Noci e Gruyère
spero che vi piaccia!
enjoy!
 
 
INGREDIENTI
 
(x 6 muffins)
– 180 gr di farina 00
– 50 gr di noci tritate
-50 gr di formaggio Le Gruyère grattuggiato
– 1 cucchiaino di lievito in polvere
– 60 ml di olio di semi di mais
– 60 ml di latte intero
– 1 uovo intero
– sale 1 pizzico abbondante
–  pepe q.b.
–  6 cubetti di Gruyère 
 
PROCEDIMENTO ILLUSTRATO
  •  mescolare farina, lievito, noci tritate, formaggio grattuggiato

 

  • lavorare con una frusta uova, pepe, sale con olio e latte

 

  • mescolare velocemente la farina arricchita con il composto liquido

 

  • versare il contenuto a cucchiaiate in una teglia con stampi per muffins
  • inserire all’interno un cubetto di Gruyère e coprire con un pochino di impasto

 

  • cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 30 minuti
  • 5 minuti prima di fine cottura mettere una piccola sfolgia sottile di formaggio Gruyère ed un pezzettino di noce sul muffin, cuocere altri 5 minuti nella parte alta del forno

 

servire caldo o tiepido 

 

 con una comoda borsa termica porterete i vostri muffins con voi ovunque!

 

 

 

 

Con questa ricetta partecipo al contest Swiss Cheese Parade del blog “Peperoni e patate” in collaborazione con www.formaggisvizzeri.it

 

 

 

 

Pane Bianco con Lievito Madre per il World Bread Day 2013

Stavo quasi dimenticando di pubblicare una ricetta per il World Bread Day 2013, la giornata mondiale del pane…
Per questa giornata ho scelto una ricetta semplicissima in cui si utilizza il lievito naturale o pasta madre che ho prodotto da zero circa un anno fa…
Vi lascio alla ricetta del Pane Bianco con Lievito Madre ed approfitto per anticiparvi che decicherò un blog solo alle ricette salate e a quelle con il lievito madre… a breve altre news, stay tuned!
 
Happy World Bread Day 2013 everyone!
 
 
INGREDIENTI
  •  250 gr di farina 00
  • 300 gr di manitoba
  • 300 ml di acqua
  •  1 cucchiaio di sale
  • 1 cucchiaio di olio
  • 180 gr di lievito madre
 
PROCEDIMENTO
 
– sciogliete il lievito madre in 150 ml di acqua, aggiungete l’olio, le farine mescolate e la restante acqua, lavorate per 7-8 minuti nella planetaria con il gancio, aggiungete il sale e lavorate altri 2-3 minuti
 
– mettete il panetto sulla spianatoia e stendete la pasta della forma di un rettangolo che chiudere con piega a 3, con la tecnica di chiudere prima il lembo di destra verso sinistra, quello di sinistra verso destra e destra verso sinistra, fate questo procedimento per un paio di volte
lasciate riposare per 2-3 ore l’impasto piegato e coperto con un canovaccio
 
– ristendete la pasta e lavorate velocemente dando al pane la forma desiderata, tonda o rettangolare in un recipiente adatto ricoperto di carta da forno
 
– lasciate lievitare tutta la notte per 8-12 ore coperto con un canovaccio sotto al forno
 
– riscaldate il forno a 230 gradi e cuocete il pane per 40-45 minuti fino a doratura.
 

enjoy your bread! 

 
Con questa ricetta partecipo al World Bread Day 2013 World Bread Day 2013 8th edition
 
Announcing World Bread Day 2013 - 8th edition!
CONSIGLIA Gnocchi alle ortiche

Send this to a friend