Biscotti caserecci con riciclo di pan di spagna alle nocciole

Chi come me prepara molte torte e soprattutto torte che hanno delle forme particolari sicuramente avrà sempre del pan di spagna che avanza. Non sapete come riciclarlo? Semplicissimo, potete fare dei biscotti caserecci veloci e pratici. 

Vi riporto in seguito la ricetta del pan di spagna alle nocciole ed il procedimento per ottenere dei biscotti fragranti e leggeri. A seconda dei vostri gusti, potete anche preparare il pan di spagna al limone, arancia, cioccolato. Provateli e fatemi sapere se il risultato è stato di vostro gradimento.

INGREDIENTI

Pan di spagna alle nocciole

  • 6 uova
  • 250 g di zucchero
  • 170 g di farina
  • 80 g di farina di nocciole 
  • 1/2 bustina di lievito per dolci

PROCEDIMENTO PER IL PAN DI SPAGNA

  • montare zucchero ed uova per 10 minuti con l’aiuto di una planetaria
  • aggiungere le farine setacciate con il lievito ed aggiungete al composto spumoso aiutandovi con una spatola e mescolando dal basso verso l’alto fino a quando tutto non sarà ben amalgamato
  • versate il composto in una tortiera da 30 cm imburrata ed infarinata e cuocete a 180°C per 30 minuti
  • lasciate raffreddare

PROCEDIMENTO PER I BISCOTTI 

  • tagliate il pan di spagna a forma di rettangoli alti circa 2 cm e lunghi circa 6
  • disponete i biscotti su una teglia ricoperta di carta forno
  • mettete in forno con funzione ventilata per circa 15-20 minuti a 160°C e  lasciate raffreddare i biscotti con il forno leggermente aperto
  • sfornare i biscotti e guarnire con zucchero a velo
  • i biscotti si conservano in busta chiusa o in scatola di latta per 2 settimane circa

biscotti caserecci

 

Torta morbida alle mandorle, pesche e ciliege

Luglio è arrivato con un caldo tremendo, ma la frase “forno non ti temo” è quella che mi ripeto ogni volta che devo preparare una torta, io proprio non riesco a rinunciare a spegnere il forno anche in estate.

Oggi vi propongo una ricetta facilissima ed ottima con una base senza burro e con frutta di stagione, pesche e ciliege, ottima combinazione. Il dolce è perfetto per la colazione o la pausa caffè. Allora cosa aspettate a provare la ricetta?

… che la dolcezza sia sempre parte della vostra estate!

INGREDIENTI

  • 2 uova intere
  • 120 g di zucchero
  • 80 ml di olio di semi di mais
  • 120 g di farina
  • 100 g di farina di mandorle
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 50 ml di latte
  • ciliege e noci pesca
  • zucchero di canna q.b.

PROCEDIMENTO

  • lavorare le uova con lo zucchero con una frusta a mano
  • aggiungere l’olio mescolare
  • aggiungere le farine setacciate con il lievito ed il latte
  • mescolare bene
  • versare il composto in uno stampo per crostata da 24 cm circa
  • decorare con le ciliege snocciolate e le pesche come in foto
  • cospargere con zucchero di canna
  • cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 30 minuti circa

Vi piace il nuovo sfondo per le mie foto food?  se volete acquistarle vistate il sito Texturit  e applicate lo sconto MIKITXT10 che vi permetterà di ricevere uno sconto del 10% sul vostro articolo.

 

 

 

Buonissimi 2017: a Salerno solidarietà e gusto per la ricerca contro il neuroblastoma

Food Events | 25 giugno 2017 | By

Chi mi conosce e mi segue da tempo saprà perfettamente che la mia professione è quella di ricercatrice, in particolare, mi sono sempre occupata della ricerca contro il cancro, lo studio di nuovi farmaci e terapie. Proprio per questo motivo ci tengo molto a parlarvi di questo Progetto e dell’Evento Food legato allo stesso.

Il neuroblastoma è il tumore pediatrico più diffuso ed è anche quello con il più alto tasso di mortalità. Nel corso degli anni la ricerca ha permesso di sviluppare terapie mirate con lo scopo di trattare pazienti con un neuroblastoma ad alto rischio. Queste terapie hanno determinato un notevole aumento dei tassi di sopravvivenza, che in alcuni casi raggiungono il 46-66%. Nonostante questi recenti progressi, c’è ancora molto da fare: circa il 60% dei bambini con neuroblastoma muore a causa della ricaduta, cioè della ricomparsa della malattia dopo il trattamento. Per questo motivo sono necessari nuovi studi per lo sviluppo di terapie mirate sia contro il tumore che le metastasi causa principale di mortalità.

Proprio da qui nasce il Progetto per aiutare la ricerca nell’Oncologia pediatrica da parte dell’Associazione Open Onlus, presieduta dalla biologa Anna Maria Alfani, nata nel 2003. 

E’ così che nasce “Buonissimi 2017”, serata di beneficenza in programma il prossimo 26 giugno, a partire dalle ore 20, presso la Stazione Marittina di Salerno, che vedrà come ospiti speciali il conduttore radiofonico Pippo Pelo ed il conduttore televisivo Flavio Insinna. Una serata en plein air e non solo, a pochi passi dal mare, con oltre 120 chef, pizzaioli, pasticceri ed aziende di eccellenza, che si sono uniti in nome della solidarietà e dell’altruismo, grazie ad un gruppo di volontari affiatato e capace, coordinato da Paola Pignataro e Silvana Tortorella.

In particolare, con la raccolta fondi che sarà realizzata con Buonissimi 2017, si darà il via ad un lavoro della durata di tre anni, sulla biopsia liquida per la cura dei bambini con neuroblastoma. Il ricavato dell’evento andrà a sostenere il progetto di ricerca legato allo sviluppo della biopsia liquida ed attraverso un prelievo di sangue si potranno identificare le mutazioni che il tumore causa nel DNA: questo tipo di informazioni sono utili per individuare eventuali residui di malattia minima e diagnosticare precocemente possibili recidive

Tutti di grande pregio i rappresentanti del mondo del food, campano e non solo, che hanno scelto di fare la propria parte proponendo una serie di specialità e dando vita ad un percorso culinario unico, variegato e ricercato.

Un appuntamento a cui non potrò mancare in qualità di ricercatrice e foodblogger per sostenere il Progetto e la Ricerca contro il neuroblastoma e per raccontarvi l’evento sia in live sui social che sul blog. 

Vi aspetto numerosi qui alla Stazione Marittima di Salerno, location suggestiva sul Molo Manfredi.

I sostenitori di Buonissimi 2017:

1) Isabella De Cham – 1947 Pizza Fritta, Napoli

2) Valentino Tafuri – Pizzeria 3Voglie, Battipaglia

3) Fratelli Gustiniani – Pizzeria Capatosta, Recale

4) Vincenzo Esposito – Pizzeria Carmnella, Napoli

5) Paolo De Simone – Pizzeria DaZero, Vallo della Lucania, Agropoli, Milano

6) Giuseppe Maglione – Daniele Gourmet “Pizza&Cucina”, Avellino

7) Pasqualino Rossi – Pizzeria Elite, Alvignano

8) Ernesto Palmieri – pizza fritta

9) Francesco Capece – La locanda dei Feudi

10) Luigi Cippitelli – Pizzeria Cippitelli, San Giuseppe Vesuviano

11) Gianfranco Iervolino – Pizzeria Morsi e Rimorsi, Aversa

12) Antonio Langone – Pizzeria Re Denari, Salerno

13) Gennaro Coppeta -Pizzeria Resilienza, Salerno

14) Aniello Masi – Pizzeria ‘O Pazzariello

15) Francesco Marino – Ristorante Celiamix (gluten free), Salerno

16) Sara Palmieri – Senza Glutine (gluten free)

17) Marco Rizzo – Olio Impronta

18) Azienda Agricola Tabano

19) Nicolangelo Marsicani – Olio Marsicani

20) Maria Manuela Russo – Olio Pascà

21) Piero Matarazzo

22) Angelo Blasi – Olio Rodium

23) Olio San Salvatore

24) Maria Provenza – Frantoio Torretta

25) Maria Pia Paragano – Azienda Agricola Paragano

26) Pane, olio e prosciutto by Arienzo (gluten free)

27) Eliseo Marciello – Ristorante L’Agliara (gluten free)

28) Tiziana Rubini – Agriturismo Podere Rega

29) Azienda La Malvizza

30) Azienda Agricolla Angelo Ferrante

31) Bar Emmanuel

32) Luciano Bifulco – Braceria Bifulco

33) Nando Bifulco – Beef Burger

34) Buon Pescato Italiano

35) Gerardo Rizzo – Cacioimpiccato

36) Alfredo Truono – Capramì

37) Angelo Nudo – Carmasciando

38) Salvatore Avallone – Ristorante Cetaria, Baronissi

39) Giovanna Voria – Agriturismo Corbella, Cicerale

40) Crema, formaggi di capra

41) Pasquale Palladino, Deposit0 Ristorante Contemporaneo, Pontecagnano Faiano

42) Antonio Cera, Forno Sammarco, San Marco in Lamis

43) Frantoio Madonna dell’Olivo

44) Il Salumaio – Salumeria & Osteria

45) Il Salumaio

46) Domenico Iavarone – Josè Restaurant

47) Lorenza Riccardi – La cantinella sul mare

48) Alessandro Bernardo – Macelleria e Gastronomia Bernardo dal 1979

49) Marco Caputi, Maeba Restaurant

50) Basilio Avitabile, Masseria Guida

51) Antonio Mollo, Mediterranea Olive

52) Norceria Bianculli

53) Raffaele Bottiglieri, Pane e Prosciutto

54) Massimiliano Malafronte, Panificio Ciro Malafronte

55) Donato Tornillo, Pastificio Azienda Agricola Codella e Agriturismo Valle Ofanto

56) Matteo Accurso e Raffaele Vitale

57) Michele Di Martino, Ristorante 360 Lounge Bar

58) Gennaro Marciante, Ristorante Acquapazza, Cetara

59) Pasquale Torrente, Ristorante Al Convento, Cetara

60) Michele Mazzola, Ristorante Blu Water

61) Angelo Carrannante, Ristorante Caracol

62) Sakai Fumiko, Ristorante Casa Mele

63) Gioacchino Attianese – Casa Rispoli, Cava de’Tirreni

64) Ornella De Felice, Ristorante Coromandel

65) Matteo Ragone – Ristorante del Golfo, Salerno

66) Nando Melielo – Ristorante Emozionando, Salerno

67) Riccardo Faggiano – Evù Ristorante, Vietri sul mare

68) Giovanni Sorrentino – Ristorante Gerani

69) Giovanni Vanacore – Ristorante Gran Gusto

70) Maria Rina – Ristorante Il Ghiottone, Policastro Bussentino

71) Claudio Russo – Ristorante Il Pacchero

72) Cristoph Bob – Ristorante Il refettorio, Conca dei Marini

73) Michele Grande – Ristorante La Bifora

74) Vincenzo Esposito – Ristorante Li Galli

75) Gennaro Vitale – Osteria Al Paese, Nocera

76) Domenico Vicinanza – Osteria del Taglio, Salerno

77) Pasquale Vitale – Ristorante Pascalò, Vietri sul mare

78) Marco Pollio – Ristorante Pasta e…

79) Antonio Petrone – Ristorante Pensando a te, Baronissi

80) Giacomo De Simone – Ristorante Punta Scutolo

81) Stefano Mazzoni – Ristorante Rendez Vous

82) Giuseppe Tuosto – Sushi Bar Me Geisha

83) Marco Del Sorbo – Ristorante Terrazza Marziale

84) Alfonsina Longobardi – Ristorante Tra cielo e mare

85) Matteo Sangiovanni – Ristorante Tre Olivi, Paestum

86) Faby Scarica – Villa Chiara Orto&Cucina

87) Giovanni Pinto – Ristorante Villa Gloria

88) Angelo Borghese – Ristorante Vinile, Salerno

89) Carmine Sedino – Vecchie Carceri Trattoria Contemporanea

90) Giuseppe Guida – Antica Osteria Nonna Rosa, Vico Equense

91) Alberto Annarumma – Ristorante Casa del nonno 13, Mercato San Severino

92) Giuseppe Aversa – Ristorante Il Buco

93) Silvia Baracchi – Ristorante Il Falconiere

94) Giovanni De Vivo – Ristorante Il Mosaico

95) Vincenzo Guarino – Ristorante Il Pievano

96) Peppe Stanzione – Ristorante Le Trabe, Capaccio

97) Vitantonio Lombardo – Locanda Severino, Caggiano

98) Salvatore La Ragione – Ristorante Mammà

99) Paolo Barrale – Ristorante Marennà, Sorbo Serpico

100) Cristian Torsiello – Osteria Arbustico, Valva

101) Lino Scarallo – Palazzo Petrucci, Napoli

102) Luigi Salomone – Piazzetta Milù, Castellammare di Stabia

103) Paolo Gramaglia – Ristorante President, Pompei

104) Ristorante Hackert, Caserta

104) Gennaro Esposito – Torre del Saracino, Vico Equense

105) Alma De Lux

106) Antonio Maresca

107) Pasticceria Romolo, Salerno

108) Grazia Citro – Citrus Gelateria, Battipaglia

109) Enzo Crivella – Gelateria Crivella, Sapri

110) Emilio Panzardi – Gelateria Emilio

111) Claudia Deb – Gioielli Golosi

112) Gianluca Russo – Maurizio Russo Liquori

113) Mr. Whippy Di Prisco

114) Ortofresco Sabatino

115) Ida D’Amato, Panificio Pietro Menchetti

116) Pasticceria Antica Dolceria Pantaleone, Salerno

117) Pasticceria Alfonso Pepe, Sant’Egidio del Monte Albino

118) Marco Aliberti – Pasticceria Aliberti, Montoro

119) Francesca Arienzo – Pasticceria Arienzo (gluten free)

120) Pasticceria De Vivo, Pompei

121) Pasquale Bevilacqua – Pasticceria Mamma Grazia, Nocera Superiore

123) Maria Acquaviva – Pasticceria Mignon

124) Ciro Scognamillo – Pasticceria Poppella, Napoli

125) Pasticceria Salvatore Capparelli

126) Sabatino Sirica – Pasticceria Sirica, San Giorgio a Cremano

127) Fabio Pesticcio – Ristorante Il Papavero, Eboli

128) Paolo Pedrosi – Zafferano Pedrosi

129) Sabatino Cillo – Braceria

130) Le aziende di Brodo: Maida, Michele Ferrante, De Conciliis, Gioi Cilento

131) Aniello Falanga, Ristorante Pizzeria Haccademia

 

 

E’ possibile acquistare i BIGLIETTI qui:

OPEN Oncologia Pediatrica e Neuroblastoma Onlus: Via Andrea Laurogrotto 19, Salerno – Tel.089 275 0530;

OPEN Oncologia Pediatrica e Neuroblastoma Onlus c/o Ospedale Pausilipon: Via Posillipo, Napoli;

Chicca Collezioni: Piazza Portanova 30-32 – Salerno – Tel: 089 237811;

Daniela Siano: Corso Vittorio Emanuele, 215, Salerno – Tel. 089 254974;

Anaclerico: Corso Vittorio Emanuele, 86, Salerno – Tel. 089 564 7927

Donna Srl: Via Cilento, 15, Salerno – 089 237858

Ottica Emporio Siano: Via del Carmine, 131-133, Salerno – Tel. 089 2576150

Ricciardi Moda: Via Velia, 20, Salerno – Tel. 089 229462

Centro Benessere Spa: Via Atzori, 139, Nocera Inferiore – Tel. 081 517 6663

Diamoci delle arie: Via Abignente, 19, Sarno (SA)

oppure:

Bonifico Bancario (donazione minima 70€)

causale: “Contributo Ricerca Biopsia Liquida”

Conto corrente bancario intestato a Associazione OPEN Onlus

Monte dei Paschi di Siena – Fil. 1 – Corso Vittorio Emanuele – Salerno

IBAN IT50C0103015200000003261242

ed infine:

Botteghino presso la Stazione Marittima:

Via Molo Manfredi, Salerno – la sera del 26 giugno

#buonissimi #nutriamolaricerca

Ufficio Stampa e PR a cura di Rosmarinonews.it

Per ulteriori informazioni, accrediti e/o interviste:

redazione@rosmarinonews.it

Associazione Open Onlus: info@openonlus.org

Organizzazione Buonissimi: info@buonissimi.org

Crostata cheesecake al mango e lime

Finalmente anche giugno è arrivato e si respira aria d’estate, qui al sud le temperature sono già alte e si ha voglia di mare, sole e giornate all’aperto. Chi mi segue saprà sicuramente che per me anche in estate è impossibile rinunciare a qualcosa di dolce!

Oggi vi propongo una ricetta molto fresca ed estiva, una crostata alternativa che ha il sapore d’estate, la cremosità di una cheesecake e la freschezza del lime e del mango. La crostata cheesecake potete prepararla anche il giorno prima e tenerla in frigo per le vostre cene o pranzi estivi, è ottima anche per la colazione, magari nel weekend. Provatela e fatemi sapere.

…che la nostra dolce estate abbia inizio!

INGREDIENTI

Per la base crostata (20 cm)

  • 300 g di farina 00
  • 1 uovo 
  • 120 g di zucchero semolato
  • 120 g di burro 
  • la scorza grattugiata di 2 lime 

per  la crema cheesecake

  • 250 g di ricotta
  • 200 g di mascarpone
  • 2 uova intere
  • 1 cucchiaio di essenza o pasta di vaniglia
  • 3 cucchiai di zucchero semolato

per la purea di mango

  • la polpa di 1 mango
  • 2 cucchiai di zucchero della frutta Rigoni di Asiago
  • 1 cucchiaino di amido di mais
  • il succo di mezzo lime

PROCEDIMENTO

  • impastare il burro a pezzetti con la farina
  • aggiungere l’uovo e lo zucchero insieme alla scorza di lime
  • lavorare velocemente fino ad ottenere un impasto omegeneo
  • lasciar riposare la frolla in frigo per 30 minuti
  • preparare la crema di formaggi lavorando le uova con lo zucchero e la vaniglia, aggiungendo la ricotta setacciata ed il mascarpone fino ad ottenere un impasto liscio
  • stendere la frolla e foderare uno stampo da crostata
  • versare la crema di formaggi e livellare bene, decorare i bordi con delle palline di frolla a piacere
  • cuocere in forno per 40 minuti circa a 170°C
  • preparare la pure al mango, centrifugando la polpa con lo zucchero ed il succo di lime
  • cuocere sul fuoco per qualche minuto aggiungendo il cucchiaino di amido di mais, lasciare raffreddare
  • sfornare la crostata, lasciarla raffreddare ed versare sulla superficie la purea di mango
  • mettere in frigo per almeno 2 ore
  • servire fredda, anche con aggiunta di panna

questa ricetta è in collaborazione con 

Rigoni di Asiago

    

 

 

 

Muffins salati con zucchine: Showcooking nello Store Scavolini Foggia

Lo scorso weekend è passato troppo in fretta, sarà che amo la Puglia e vorrei andarci spesso, per il mare, il clima e l’ottimo cibo, sarà che questo fine settimana sono stata in due importanti città pugliesi, Bari e Foggia per il progetto #iFoodinStore di #Scavolini in collaborazione con iFood, che vede protagonisti gli showcooking di noi foodbloggers del network in giro in tantissime città d’Italia nelle meravigliose cucine degli Scavolini Store.

Le nostre tappe pugliesi sono iniziate tra colpi di mestoli e scatti di reflex, in compagnia di colleghi food Luca Sessa, Aurelie Scarafino ed Andrea Pietracola. 

Oggi vi parlerò del mio showcooking a Foggia insieme al bravissimo collega Luca Sessa del blog “Per un Pugno di Capperi“. Per l’evento abbiamo pensato a due preparazioni veloci e fresche in vista della bella stagione, del caldo e delle gite fuori porta. 

Lo Showcooking si è svolto nello stupendo Store Scavolini di Foggia, in una cucina molto bella con penisola dai toni naturali.

Luca ha preparato il Gazpacho, una ricetta di origine spagnola a base di pomodori e verdure, mentre la mia ricetta ha visto protagonisti i muffins in versione salata con zucchine, prosciutto ed un tocco goloso dal cuore di fontina.

L’evento è stato davvero divertente in quanto il pubblico ha interagito attivamente con noi mentre cucinavamo. Gli aiutanti Francesca e Leonardo che si sono offerti dal pubblico sono stati premiati con il grembiule ed libri della collana di iFood.

Vi lascio la ricetta dei miei Muffins  a base di verdura di stagione, potete anche utilizzare gli asparagi o i pomodorini, preparerete un ottimo aperitivo o merenda in soli 5 minuti.

Buona lettura!

Muffins salati alle zucchine con cuore di fontina

Ingredienti

per 12 muffins

  • 3 uova
  • 1 cucchiaino di sale 
  • 100 g di parmigiano grattugiato
  • pepe q.b.
  • 80 ml olio di semi di mais o arachide 
  • 200 ml di acqua
  • 1 zucchina e mezza grattugiata
  • 60 g di prosciutto cotto a listarelle
  • 3/4 di bustina di lievito per dolci tipo baking 
  • 12 cubetti di fontina o altro formaggio che fonde

Procedimento

  • lavorate con una frusta a mano uova, sale, pepe e parmigiano
  • aggiungete la miscela di olio ed acqua
  • aggiungete le zucchine ed il prosciutto
  • unite la farina miscelata con il lievito e mescolate velocemente 
  • se è necessario aggiungete un pò di latte
  • riempire i pirottini con l’impasto per 3/4
  • al centro mettete un cubetto di fontina
  • infornate a 170°C per 25 minuti circa a metà del forno 

La mia aiutante Francesca, efficiente e precisa ed pubblico di Foggia super interattivo 🙂

Appena sfornati i muffins ed appena finita la preparazione del Gazpacho, abbiamo servito le nostre preparazioni, è stato un vero successo!

Un aperitivo in Casa Scavolini non è da tutti i giorni!

Ringrazio di cuore Luca, per essere stato un perfetto compagno di showcooking, oltre ad un bravissimo cuoco, Valentina ed Andrea per le foto condivise sui canali social, Claudia ed iFood per l’organizzazione, tutto lo staff della Scavolini Store Foggia per la loro accoglienza ed ospitalità.

Al prossimo evento!

e noi ci vediamo presto in giro negli Store Scavolini…

Michela

Muffins salmone, arancia e senape all’antica

I muffins salati sono una delle mie passioni in cucina, mi piace sperimentare sempre nuove ricette. Appena ho ricevuto la senape Maille per partecipare  al concorso Maille lovers in collaborazione con iFood ho pensato subito a cosa dovessi preparare e soprattutto a quale senape utilizzare, c’è davvero l’imbarazzo della scelta. La senape in grani all’Antica è la protagonista della mia ricetta, insieme al salmone affumicato norvegese e all’arancia, che rende il sapore dei muffins davvero particolare abbinandosi benissimo agli ingredienti utilizzati.

INGREDIENTI

per 6 muffins

  • 1 uovo 
  • 60 ml di olio di semi si arachide
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 50 g di salmone affumicato norvegese
  • 1 cucchiaino abbondante di senape in grani
  • 200 g di farina 00
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere
  • 100 ml di acqua
  • la scorza grattugiata di mezza arancia

PROCEDIMENTO

  • lavorare uova, sale, olio ed acqua
  • miscelare la farina con il lievito e con una frusta mescolare aggiungendo la farina agli ingredienti liquidi
  • aggiungere il salmone a listarelle e la senape, infine la scorza di arancia e mescolare velocemente
  • riempire i pirottini da muffins per 3/4 ed infornare a 170°C per 25 minuti
  • servire tiepidi o freddi

Muffins salati senape e salmone

Con questa ricetta partecipo al Contest

Polpette di ricotta con salsa ketchup homemade

Ricette salate | 29 aprile 2017 | By

Avete mai provato le polpette di ricotta, sono un ottimo aperitivo, buone sia calde che fredde. Potete prepararle in anticipo e portarle dietro per le vostre gite fuori porta. Ma se siete golosi potete preparare anche una salsa di accompagnamento come il ketchup home made che ho preparata con la buonissima passata di pomodoro Rusticoro Le Conserve della nonna, dal sapore autentico delle conserve preparate in casa.

Avrete così la possibilità di mettere in vasetto sia le polpette che la salsa, preparando delle monoporzioni per il vostro picnic o aperitivo chic e pratico all’aria aperta.

Spero che la mia terza proposta per il Contest Ricette in vasetto #ilmiopicnic Le Conserve della nonna  vi piaccia e che con la bella stagione possiate fare tante gite fuori porta, ovviamente sempre con la vostra merenda dietro bella e pronta in vasetto!

INGREDIENTI

per le polpette

  • 400 g di ricotta
  • 100 g di parmigiano
  • 1 uovo intero
  • pepe q.b.
  • pangrattato q.b.
  • olio di semi di arachide q.b.

per la salsa ketchup

  • 1 vasetto di passata di pomodoro da 350 ml Conserve della Nonna
  • olio q.b.
  •  50 gr di zucchero
  • 1 cipolla grande
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cucchiaio di miele
  • 1 foglia di alloro
  • 1 punta di cucchiaino di cannella
  • mezzo cucchiaino di paprika dolce
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di senape
  • 1/2 cucchiaino di zenzero in polevere
  • pepe q.b.
  • 50 ml di aceto di vino rosso o bianco

PROCEDIMENTO

  • per preparare la salsa ketchup far soffriggere aglio e cipolla aggiungere la passata di pomodoro e far andare sul fuoco per 10 minuti
  • aggiungere le spezi, lo zucchero e l’aceto, il sale ed il pepe e lasciar cuocere per circa 30-40 minuti a fuoco basso
  • frullare tutto e conservare il ketchup in vasetto 4-5 giorni in frigo
  • preparare le polpette impastando tutto e friggette in abbondante olio caldo
  • servite le polpette calde o fredde con la salsa ketchup
  • per il vostro picnic potete utilizzare il suggerimento in foto

Con questa ricetta partecipo al contest
Ricette in vasetto Le Conserve della Nonna #ilmiopicnic in collaborazione con iFood

 

Sfogliatelle frolle napoletane

Chi almeno una volta nella vita non ha assaggiato una sfogliatella “frolla”, inconfondibile dolce napoletano della famiglia delle sfogliatelle tipiche, ha lo stesso ripieno ma il guscio è a base di frolla non si sfoglia come per la sfogliatella “riccia”.

Se vi manca poter passare in qualche pasticceria Napoletana e volete cimentarvi nella preparazione niente paura, non sono poi così difficili da preparare. Vi lascio la ricetta e alla vostra sperimentazione, a me è piaciuta molto, fatemi sapere come verranno se le preparate.

Buona lettura 🙂

INGREDIENTI

per la base frolla

  • 300 g di farina 00
  • 150 g di burro o strutto
  • 120 g di zucchero semolato
  • 1 uovo intero + 1 tuorlo
  • la scorza grattugiata di mezzo limone

per la crema di ricotta

  • 150 g di semolino
  • 500 ml di latte intero
  • 150 g di ricotta
  • 150 g di zucchero a velo
  • 100 g di scorza d’arancia candita
  • i semi di mezza bacca di vaniglia
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • essenza di fiori d’arancio
  • 1 uovo intero

PROCEDIMENTO

  • preparare la frolla lavorando tutti gli ingredienti velocemente e lasciar riposare in frigo per 30 minuti
  • per la crema cuocete il semolino 3-4 minuti con il latte, lasciate raffreddare
  • lavorate zucchero, ricotta, aromi ed uovo, aggiungete il semolino ed in infine l’uovo
  • stendere la pasta frolla e con due coppapasta uno più piccolo create due dischi da circa 6  e 7 cm, il più piccolo sarà la base su cui adagerete al centro un cucchiaio di crema di ricotta e chiuderete con il disco più grande
  • spennellate le frolle con uovo e latte
  • infornate in forno preriscaldato a 180°C per 15 minuti circa
  • servite tiepida con zucchero a velo

 

Biscotti Pasquali su stecco alle mandorle con cuore di confettura

  1. La settimana di Pasqua è quella in cui i forni di ogni casa sono sempre accesi e pronti per cuocere le classiche torte salate e pastiere di grano.

(altro…)

Tortine alle mandorle, limone e mirtilli

La primavera, le belle giornate ed il sole fanno venir voglia di portare in tavola dolci sempre più colorati, leggeri e a base di frutta.

Le tortine che ho preparato sono a base di farina di mandorle, zucchero di canna e mirtilli, per rendere tutto più fresco alla ricetta ho aggiunto la scorza di mezzo limone di Amalfi grattugiata e per finire dopo la cottura ho spennellato le tortine con un velo di confettura ai limoni di Fiordifrutta Rigoni di Asiago.

Vi lascio alla ricetta, spero vi piaccia, provatele, sono veloci e facili da preparare. 

 

INGREDIENTI

per 4 tortine

1 uovo grande

120 g di zucchero di canna

150 g di farina di mandorle

50 g di farina 00

50 ml di olio di oliva

1/2 cucchiaino di lievito per dolci

la scorza di mezzo limone bio grattugiata

60 g di mirtilli freschi

confettura ai limoni Fiordifrutta Rigoni 

PROCEDIMENTO

lavorate zucchero, uova, scorza di limone bio

aggiungete la farina setacciate con il lievito e l’olio

imburrate ed infarinate 4 stampini per crostatine 

versate il composto, distribuite sopra i mirtilli

cuocete a 180°C per 20-25 minuti circa

quando le tortine saranno raffreddate spennellate un velo di confettura Fiordifrutta ai limoni

 

questa ricetta è in collaborazione con 

Rigoni di Asiago

        Rigoni di Asiago

Dessert allo yogurt, pesche sciroppate e crumble al limone di Amalfi

La bella stagione è alle porte, si respira aria di primavera, le giornate di sole ci portano ad uscire di più, passeggiate in montagna, grigliate e pic nic durante i weekend  non mancheranno. Se volete portare un dessert durante le vostre gite, basta utilizzare un vasetto, un pò di creatività ed il gioco è fatto. 

Il Contest delle Conserve della Nonna #nonsolobuono, con la creazione di Ricette in Vasetto nasce in collaborazione con iFood ed il tema #ilmiopicnic è perfetto per creare deliziose ricette da portare ovunque durante le nostre gite fuori porta o da servire ai vostri amici in giardino come dopo cena.

Ho deciso quindi di creare un dessert light e fresco a base di yogurt con pesche sciroppate aggiungendo una nota agrumata del limone di Amalfi in versione croccante.

Il dessert può essere preparato anche la sera prima e va conservato in frigo.

INGREDIENTI

200 g di yogurt greco

100 g di philadelphia light

80 g di zucchero a velo

1/2 cucchiaino di pasta di vaniglia

2 pesche sciroppate Conserve della Nonna

100 g di farina 00

50 gr di zucchero

80 gr di burro morbido

la scorza grattugiata di mezzo limone 

PROCEDIMENTO

lavorate lo yogurt con la philadelphia, lo zucchero e la vaniglia, mettete la crema nel frigo

preparate il crumble lavorando velocemente il burro, la farina e lo zucchero con il limone grattugiato

sbriciolare creando delle palline il composto su una teglia ricoperta di cartaforno

cuocere a 180°C per 10 minuti

disporre sul fondo del vasetto di vetro un pò di crema di yogurt

sistemare le pesche tagliate a fettine

aggiungere la crema di yogurt

ricoprire con uno strato di crumble

decorare con la rimanente crema ed il crumble al limone, fettine di limone

Con questa ricetta partecipo al contest
Ricette in vasetto Le Conserve della Nonna #ilmiopicnic in collaborazione con iFood

Torta cuor di amaretti e gocce di cioccolato

Oggi voglio regalarvi una ricetta facile e veloce, una ricetta last minute se volete preparare qualcosa di dolce da regalare alla persona amata, che sia anche un’amica o la nonna, semplice e di effetto.

La torta cuor di amaretto, morbida dentro e croccante fuori, con le gocce di cioccolato che combinate agli amaretti sono da provare, stupirete tutti!

Vi auguro un felice San Valentino, ma in questi giorni mi spiace leggere sul web delle polemiche e dei messaggi anticonformisti sulla festa degli innamorati… San Valentino è un giorno in più per ricordarsi che esistono attenzioni da donare alla persona che ami, che vuoi bene… ben vengano i fiori, le cioccolate, i mille biglietti d’amore, i cuori a raffica e viva l’amore che è il motore della vita!

 … come disse Virginia Woolf “Uno non può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non ha mangiato bene“.

Torta cuore di amaretti e gocce di cioccolato
Serves 12
una deliziosa torta a base di amaretti e gocce di cioccolato
Write a review
Print
Prep Time
10 min
Cook Time
35 min
Total Time
45 min
Prep Time
10 min
Cook Time
35 min
Total Time
45 min
Ingredients
  1. 4 uova
  2. 150 g di zucchero
  3. 1 cucchiaio di essenza di vaniglia
  4. 1 bicchiere di olio di semi di mais
  5. 2 bicchieri di latte
  6. 350 g di farina 00
  7. 1 bustina di lievito per dolci
  8. 80 g di gocce di cioccolato
  9. 30 amaretti piccoli
Instructions
  1. Montare le uova con lo zucchero e la vaniglia
  2. aggiungere l'olio ed il latte
  3. aggiungere la farina setacciata con il lievito e montare con la frusta
  4. infine con una spatola aggiungete le gocce di cioccolato infarinate
  5. versare l'impasto in uno stampo da 24 cm
  6. decorare con gli amaretti formando un cuore
  7. infornare a 180°C per 35 minuti circa
Notes
  1. decorate la torta con zucchero a velo
Le Torte di Michy http://www.letortedimichy.com/

Red Velvet di San Valentino

Manca poco più di una settimana a San Valentino e le vetrine in città sono già piene di cioccolatini, cuori e peluches.

Non c’è nulla di più dolce e bello che preparare qualcosa per la persona amata, che sia durante la festa degli innamorati che in qualsiasi altra occasione. Per questo San Valentino ho deciso di preparare qualcosa di veloce e pratico, come aiuto ho utilizzato lo stampo Batticuore di Silikomart. Lo stampo è dotato di una rivoluzionaria bordatura interna che conferisce una leggera forma arrotondata alla base, quindi una cottura perfetta ed una finitura liscia e precisa.

Ho deciso di utilizzarlo per preparare una torta perfetta per San Valentino, la Red Velvet, con farcitura di confettura di more bio di Rigoni di Asiago,  crema di latte aromatizzata alla vaniglia e decori con panna e lamponi, perfetta per una cenetta romantica, si sa che l’amore passa anche per gola!

Buon San Valentino a tutti!

Red Velvet di San Valentino
Serves 8
una deliziosa red velvet a forma di cuore
Write a review
Print
Prep Time
10 min
Cook Time
30 min
Total Time
40 min
Prep Time
10 min
Cook Time
30 min
Total Time
40 min
Ingredients
  1. 250 g di zucchero
  2. 200 ml di latte con qualche goccia di limone (latticello)
  3. 125 g di burro
  4. 1 cucchiaio di essenza di vaniglia
  5. 2 uova intere
  6. 250 g di farina per dolci
  7. 1 cucchiaio raso di cacao
  8. 1 cucchiaino di lievito per dolci
  9. 1 cucchiaio di colorante rosso in gel
  10. 1 cucchiaino di bicarbonato
  11. 1 cucchiaio di aceto bianco
  12. marmellata di more
  13. lamponi
  14. panna fresca di latte
  15. zucchero a velo
Instructions
  1. lavorare il burro con lo zucchero e la vaniglia
  2. aggiungere le uova
  3. aggiungere la farina setacciata con il lievito ed il cacao alternando il latticello in cui avrete sciolto il colorante
  4. aggiungere infine la miscela di bicarbonato e aceto e mescolare
  5. versare nello stampo di silicone
  6. cuocere a 170°C in forno preriscaldato per 30 minuti circa
  7. montare la panna con lo zucchero a velo
  8. una volta fredda tagliare la torta in due e farcire con uno strato di confettura di more e uno di panna di latte
  9. decorare la torta come nella foto, con la panna, i lamponi e la confettura
Le Torte di Michy http://www.letortedimichy.com/
 

Questa ricetta è in collaborazione con 

Rigoni di Asiago

 

 

Colazione Gourmet da Scavolini Salerno: Show cooking Muffins cacao, pere e nocciole irpine

Sembra ieri, ma è passata una sola settimana dal meraviglioso evento Scavolini in collaborazione con il network iFood, il primo dei numerosi show cooking che si svolgeranno nel 2017 negli Store Scavolini di tutta Italia. 

L’ evento di cucina, che ha visto coinvolte me e Valentina food blogger campane DOC, ha avuto come tema la Colazione Gourmet a base di prodotti tipici campani a Km 0 e si è svolto nello Scavolini Store di Salerno. All’arrivo nello Store siamo state accolte dal gentilissimo Staff Scavolini in una cucina stupenda con isola, bianca e piano in legno, funzionale, semplice e perfetta con ogni tipo di arredamento… il tempo di sistemare i microfoni, accendere forno e fornelli e siamo partite subito con il nostro show cooking.

Come dolce proposta per la colazione ho deciso di portare la mia ricetta dei Muffins al cacao, pere e nocciole Avellinesi, un abbinamento insolito e particolare, delicato per la presenza delle pere ma, croccante e deciso grazie all’ingrediente protagonista la nocciola irpina. I muffins sono semplicissimi da preparare, non necessitano di nessun elettrodomestico, bastano due ciotole, una frusta a mano ed una spatola. Oltre a valorizzare i prodotti tipici della mia terra, l’Irpinia, ci tenevo a mostrare al pubblico come sia facile preparare una colazione perfetta con ottimi ingredienti in pochissime mosse ed in soli 30 minuti, cottura compresa.

Valentina che ha origini nella costa di Amalfi ha preparato dei deliziosi  pancakes mini al limone di Amalfi, immaginate che profumo durante la cottura, mancava solo un suo colorato fumetto ;).

Vi lascio alle foto dell’evento, la ricetta dei Muffins e, a grande richiesta ,voglio anche regalarvi la mia ricetta della Flufflosa agli agrumi che ho preparato con amore per il pubblico, il tempo di tagliarla, è sparita in meno di due minuti, un successo!

Ringrazio iFood e Scavolini per avermi scelta come blogger per questo show cooking nella mia seconda città, Salerno,  dove ho svolto i miei studi universitari; ringrazio anche il pubblico molto caloroso, tra cui le mie amiche di Salerno e di Avellino, mia mamma, mio padre Mario che ha fatto molte delle foto che vedete nel post, Raffaele compagno di vita ed accompagnatore ufficiale eventi food e tutto lo Staff che ci ha seguite con amore e premura.

Ringrazio anche Marinella, un’amica, oltre che bravissima food blogger che ha curato la parte live social e foto dell’evento.

Un simpatico grazie, infine, va anche alle simpaticissime assistenti chef del pubblico, Lucia ed Antonina, appassionate di cucina come noi, che sono state premiate con i libri della collana di iFood : Le Fluffose ed Il Gusto della Terra, li trovate nella sezione Shop di iFood.

Alla prossima avventura tra fruste, forno e fornelli… magari in una nuova cucina Scavolini :).

Muffins cacao, pere e nocciole
Serves 12
deliziosi muffins con pere e nocciole avellinesi
Write a review
Print
Prep Time
5 min
Cook Time
25 min
Total Time
30 min
Prep Time
5 min
Cook Time
25 min
Total Time
30 min
Miscela solida
  1. 200 g di farina 00
  2. 30 g di cacao in polvere
  3. 80 g di farina di nocciole
  4. 150 g di zucchero
  5. 1 pizzico di bicarbonato
  6. 1 cucchiaio di lievito per dolci
Miscela liquida
  1. 2 uova
  2. 70 ml di olio di semi di arachidi
  3. 150 ml latte
  4. i semi di mezza bacca di vaniglia/pasta di vaniglia
  5. 1 pera kaiser a pezzetti piccoli
  6. cannella q.b.
Per decorare
  1. fettine di pera
  2. granella di nocciole
  3. zucchero a velo
Instructions
  1. mescolare i liquidi con una frusta
  2. mescolare le polveri
  3. unire i liquidi alle polveri e mescolare velocemente massimo 10-12 volte
  4. aggiungere le pere a cubetti insaporite con vaniglia e cannella e mescolare velocemente con la spatola
  5. riempire i pirottini per ¾
  6. decorare con granella di nocciole e fettine di pere
  7. cuocere a 180°C 20-25 minuti
  8. spolverizzate con zucchero a velo vanigliato
Notes
  1. i muffins possono essere gustati anche caldi o tiepidi
Le Torte di Michy http://www.letortedimichy.com/

Fluffosa agli agrumi
Serves 20
una morbidissima chiffon cake al profumo di agrumi di stagione
Write a review
Print
Prep Time
15 min
Cook Time
50 min
Total Time
1 hr 5 min
Prep Time
15 min
Cook Time
50 min
Total Time
1 hr 5 min
Ingredients
  1. 6 uova
  2. 300 g di zucchero
  3. 300 g di farina
  4. 180 ml totali di succo di arancia, mandarino e limone
  5. la scorza di un'arancia e di un limone grattugiate
  6. 120 ml di olio di semi di mais
  7. 1 cucchiaino di cremor tartaro
  8. 1 bustina di lievito per dolci
  9. 1 cucchiaio di pasta di vaniglia
Instructions
  1. Montare gli albumi con il cremor fino a quando non diventano ben fermi
  2. montare le uova con lo zucchero, la vaniglia e la scorza grattuggiata di agrumi
  3. aggiungere l'olio ed il succo di arancia
  4. aggiungere la farina setacciata con il lievito
  5. aggiungere infine con l'aiuto di una spatola i bianchi d'uovo amalgamando lentamente
  6. versare il composto in uno stamp da Chiffon cake da 24 cm non imburrato
  7. cuore a 170°C per 50 minuti, alzare a 180°C gli ultimi 10 minuti
  8. sfornare e lasciar raffreddare a testa in giù
  9. decorare la torta con zucchero a velo
Le Torte di Michy http://www.letortedimichy.com/

ed infine grazie a voi tutti che seguite il mio blog e non vi stancate mai di leggere le mie ricette!

xoxo

Michy

 

Foto: Mario Festa e Marinella Petrarca

La magia di Alberobello e della Puglia a Natale

Travel | 15 dicembre 2016 | By

E’ passato poco più di un anno dal mio viaggio in Puglia, un weekend trascorso tra le bellezze di Polignano e i Trulli di Alberobello in Val d’Itria, paesaggi unici e ricordi indimenticabili, il tutto accompagnato dalla mia dolce metà e dell’ottimo cibo pugliese.

Se avete la possibilità, in questo periodo, dovete assolutamente fare un salto ad Alberobello che si veste di luci natalizie, il ‘Lights of Christmas-Trulli in Luce’ infatti arricchisce uno dei più celebri borghi pugliesi anche quest’anno. Il percorso scelto fa da cornice alle iniziative natalizie del cartellone ‘Andar per trulli d’inverno’, promosso dal Comune in collaborazione con le principali realtà associative. Si comincia dal Trullo sovrano, lungo corso Vittorio Emanuele, attraversando piazza del Popolo, fermandosi a Casa d’Amore, uno dei siti Unesco in prossimità di piazza del Popolo, scendendo in largo Martellotta e risalendo sul Rione Monti, altro sito patrimonio dell’Unesco, per arrivare fino alla chiesa Sant’Antonio. Dalle 17,30 alle 2 del mattino, ogni giorno fino al 6 gennaio, turisti e curiosi possono gustarsi una passeggiata suggestiva.

Vi racconto del mio viaggio e della mia esperienza sperando che possiate prendere spunto e che possiate gustare tutta la bellezza di questi paesaggi, l’atmosfera ed il buon cibo della Puglia.

Per il weekend dell’Immacolata abbiamo deciso di rilassarci organizzando un weekend ad Alberobello, in particolare avevamo pensato ad una struttura con Spa, e la fortuna ha voluto che trovassimo un’offerta per un weekend gourmet compresa di Spa presso Gran Hotel La Chiusa di Chietri  a pochi Km passi dal centro di Alberobello. Nell’ Hotel  a 4 stelle si può scegliere di dormire non solo nelle loro camere o suites, ma anche in un trullo storico, abbiamo quindi preso il pacchetto con pernottamento in Trullo Romantico, cena al ristorante Nobis con Menù della Tradizione compreso di Day Spa.

Se decidete di andare ad Alberobello ed avete anche solo mezza giornata, vi suggerisco di fare una fermata a Polignano a Mare, che dista solo 20 minuti dal centro. Polignano a Mare, set cinematografico di numerosi film, è un borgo antico tipico pugliese, molto caratteristico per la sua spiaggia immersa tra una scogliera  a picco unica al mondo, bandiera blu, acqua dalle mille sfumature di azzurro, ciottoli bianchi, un paradiso… La nostra prima tappa è stata al centro di Polignano, una passeggiata sul mare per vedere la famosa spiaggia Cala Sala, poi nel centro storico ed infine una pausa pranzo da Pescaria, un tipico ristorantino che cucina delle ottime portate a base di pesce freschissimo, dagli hamburger alla parmigiana di tonno, dal baccalà fritto all’insalata di polpo, tutto servito con ottimi vini pugliesi, potrete gustare dei piatti unici e particolari senza spendere un capitale, imperdibile.

Dopo la visita a Polignano, posto in cui ho lasciato il cuore ed in cui spero di ritornare presto, ci dirigiamo in Hotel ad Alberobello, sistemiamo i bagagli e subito in giro per la città attendiamo il tramonto e l’accensione delle luci sui Trulli, si crea un’atmosfera magica e dopo una lunga passeggiata e milioni di foto ci prepariamo a tornare alla Chiusa di Chietri per la cena al ristorante Nobis tema il Menù della Tradizione. Il Trullo Storico Romantico ci accoglie con una bottiglia di spumante, molto caratteristico alzare la testa all’insù e guardare la punta del trullo dall’interno.

                                                                                                                          Hotel La Chiusa di Chietri

Lo Chef Pierluca Ardito ci delizia con questa cena tradizionale pugliese: Calzoncelli di Sponzali al canestrato, orecchiette di grano duro con cime di rapa e pan fritto, Brodetto della Tradizione con cicorie selvatiche e polpettine di carne, Coccio tradizionale di Agnello con lampascioni, patate di Polignano e Cardoncelli della Murgia, il tutto accompagnato da un ottimo vino delle cantine I Pastini.

Il mattino seguente ci dedichiamo al benessere nella Spa dell’Hotel Aura Sylva, stile Trulli, davvero rilassante, il tempo di ricaricarci torniamo in centro ad Alberobello.

Il giro tra le botteghe di Alberobello e Trulli tipici tra cui quello del contadino, il Trullo Sovrano ci porta a camminare tanto per poi finire con una fame incredibile in un ristorante caratteristico che si trova a due passi dalla piazza principale, La Cantina. Qui abbiamo deciso di prendere il loro antipasto caratteristico ricco di portate, le orecchiette al ragù, infine il dessert e le famose cartellate pugliesi. Vi consiglio prenotare, non ha moltissimi tavoli ed è sempre pieno soprattutto nel weekend.

Se volete immergervi nella magica atmosfera dei Trulli di Alberobello del secolo XIV non vi resta che segnare sull’agenda la Valle d’Itria come prossima meta per una vacanza.

a presto con nuove avventure…

xoxo

Michy

 

Lupacchioli, il panettone di Natale del Molise

Il dolce tipico del Natale, il più apprezzato, quello che non pò mai mancare dalle nostre tavole è il Panettone. La ricetta classica resta sempre quella Milanese, ma la scoperta di nuove ricette tipiche delle varie regioni d’Italia mi ha sempre incuriosito. Grazie ad un’amica di Benevento ho scoperto il dolce Panettone Lupacchioli di Campobasso, il cui nome nasce dalla Pasticceria che ha inventato la ricetta. 

Gli ingredienti fondamentali che rendono unico e gustoso questo dolce sono la farina di mais a grana fine o farina fioretto, le gocce di cioccolato ed il liquore tipico beneventano Strega. Il gusto e la combinazione di questi ingredienti vi sorprenderanno.

A differenza del Panettone classico che richiede una lunghissima e paziente preparazione, questa ricetta non richiede lievitazione, quindi potrete prepararlo velocemente anche la sera prima di Natale o in anticipo se dovete regalarlo, in questo caso chiudetelo in una busta di cellophane e confezionatelo in versione natalizia, farete un figurone.

Lupacchioli

Lupacchioli
Serves 12
Panettone tipico del Molise preparato durante le feste di Natale
Write a review
Print
Prep Time
15 min
Cook Time
1 hr
Total Time
1 hr 15 min
Prep Time
15 min
Cook Time
1 hr
Total Time
1 hr 15 min
Ingredients
  1. 5 uova
  2. 250 g di burro fuso di ottima qualità
  3. 300 g di zucchero
  4. 180 g di farina di mais a grana fine
  5. 270 g di farina 00
  6. 1 bustina di lievito per dolci
  7. 1 cucchiaio di essenza di vaniglia
  8. 3/4 di bicchiere di Liquore Strega, in alternativa un liquore aromatico
  9. 80 g di gocce di cioccolato fondente
Instructions
  1. montare le uova con zucchero per 5 minuti
  2. aggiungere il burro fuso
  3. aggiungere le farine setacciate con il lievito e lavorare bene
  4. aggiungere infine il liquore Strega
  5. passare le gocce di cioccolato nella farina e aggiungerle all'impasto mescolando con una spatola
  6. versare l'impasto in uno stampo da panettone da 500 g
  7. adagiare lo stampo su una teglia
  8. cuocere in forno preriscaldato a 170°C per 1 ora circa
Notes
  1. lasciare raffreddare e conservare in una busta chiusa
Le Torte di Michy http://www.letortedimichy.com/
Lupacchioli

Lupacchioli

CONSIGLIA Embossed cookies

Send this to a friend